cerca CERCA
Giovedì 19 Maggio 2022
Aggiornato: 19:18
Temi caldi

Migranti, da Baobab tende rifugio dopo sigilli a parcheggio Stazione Tiburtina

05 novembre 2016 | 10.34
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(foto di Giulia Montefiore)

Baobab Experience non si arrende e allestisce una tendopoli davanti all'ingresso del parcheggio sotterraneo in Piazzale Spadolini, lato est della stazione Tiburtina a Roma, per cercare di offrire un riparo dignitoso ai circa 190 migranti in attesa del completamento delle procedure di asilo o di ricollocazione. Un atto di "consapevole disobbedienza civile", come lo definiscono gli organizzatori, che arriva in risposta alla decisione dell'amministrazione di sigillare l'ingresso del parcheggio per impedire ai migranti del Baobab Experience di utilizzarlo come rifugio temporaneo. "Le istituzioni competenti sono incapaci di offrire soluzioni di lungo periodo", denunciano gli organizzatori.

"Certo, non è accoglienza degna trovare come unico riparo dalle intemperie un parcheggio mai aperto al lato di una stazione. Ma ancor meno degno è apporre i sigilli a quest’unico riparo, come invece è accaduto ieri", dicono ancora. L'allestimento delle tende, avviato ieri, si è comunque svolto senza tensioni e ha visto la partecipazione di associazioni e cittadini solidali. Tra i 190 migranti ospitati dal 'campo' organizzato da Baobab Experience, essenzialmente cittadini di origine africana, dal Sudan al Gambia alla Libia ma soprattutto eritrei. E in molti hanno denunciato, dicono ancora gli organizzatori, il "mancato accesso alle procedure di asilo e di relocation, che sono sostanzialmente bloccate".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza