cerca CERCA
Giovedì 23 Settembre 2021
Aggiornato: 20:12
Temi caldi

Migranti, Sos Mediterranee salva 368 profughi nelle acque del Canale di Sicilia

17 maggio 2016 | 14.28
LETTURA: 3 minuti

alternate text
La nave Acquarius, dell’associazione SOS Meditarenaee, durante i soccorsi a due gommoni di migranti nelle acque del Canale di Sicilia (Foto AdnKronos) - ADNKRONOS

La nave Acquarius, dell’associazione SOS Meditarenaee, ha soccorso due gommoni di persone, nelle acque del Canale di Sicilia. Complessivamente sono state tratte in salvo 253 persone, tra le quali sedici donne, di cui tre in gravidanza e 73 minori, dei quali ben 61 non accompagnati. Dopo la segnalazione di allarme del MRCC per tre imbarcazioni in difficoltà, avvenuta ieri mattina, è scattata la missione di salvataggio della nave Aquarius. La prima imbarcazione è stata raggiunta a mezzogiorno, mentre la seconda alle 15.

"Entrambi i gommoni dei migranti salvati erano in buone condizioni, ma a bordo non erano presenti né acqua né cibo. Per questo molti dei naufraghi erano disidratati e stanchi, anche se nel complesso le loro condizioni erano relativamente buone, eccetto per tre uomini che riportavano fratture alle braccia e segni di tortura", dicono dall'organizzazione. La maggioranza dei migranti provengono da Guinea e Costa d’Avorio, altri provengono da Burkina Faso, Mali e Camerun. Dalle prime testimonianze, sembra che i gommoni siano partiti domenica 15, tra le 20 e le 21 da Tripoli.

Inoltre, sempre ieri pomeriggio sono stati trasbordati sull’Aquarius altri 115 migranti, salvati dalla Marina tedesca. Tutti i 368 naufraghi sono in navigazione verso Lampedusa, dove l’Aquarius arriverà.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza