cerca CERCA
Domenica 22 Maggio 2022
Aggiornato: 19:24
Temi caldi

Borsa: Milano chiude in calo con le europee, vola GTech

27 febbraio 2015 | 17.35
LETTURA: 4 minuti

Piazza Affari guadagna lo 0,8%, con lo spread in forte calo, superata solo da Parigi. In calo Londra e Zurigo. Acquisti sulla società di gaming, che guadagna il 4% dopo che il Nevada ha autorizzato l'acquisizione della International Game Technology.

alternate text
Infophoto.

Chiusura in rialzo per piazza Affari, insieme alle principali Borse europee, per lo più in verde con l'eccezione di Zurigo, malgrado Wall Street, debole in avvio, prosegua in lieve calo. A sostenere la Borsa di Milano è anche il calo dello spread Btp-Bund, che oggi è sceso durante la giornata sotto i 100 punti base per la prima volta da anni, in attesa del Quantitative Easing della Bce.

Il differenziale tra i decennali italiani e tedeschi si è poi attestato in chiusura a 102 punti. Acquisti moderati sui bancari, ai massimi dallo scorso giugno.

In piazza Affari l'indice guida Ftse Mib a 22.337,79 punti (+0,78%) e l'All Share a 23.750,69 punti (+0,74%) Scambi per 3,39 mld di euro di controvalore, da 3,6 mld ieri. Su 332 titoli in negoziazione, 203 chiudono in verde, 113 in rosso e 16 invariati. Ben comprata sul Ftse Mib GTech, che guadagna il 4,05% dopo che la Nevada Gaming commission ha autorizzato all'unanimità l'acquisizione della International Game Technology da parte della società italiana.

In Europa positive anche Parigi, con il Cac a 4.951 punti (+0,83%); a Francoforte Dax 11.401 punti (+0,66%); a Lisbona Psi 20 5.689 punti (+0,62%); a Madrid Ibex 11.178 punti (+0,35%); ad Amsterdam Aex 483,93 punti (+0,3%); a Bruxelles Bel 20 3.714 punti (+0,02%). Sotto la parità Londra, con il Ftse a 6.946 punti (-0,04%), e Zurigo, con lo Smi a 9.014 (-0,39%).

"I mercati azionari europei - spiega David Madden, strategist di Ig United Kingdom - hanno reagito a malapena alla notizia che la Germania ha approvato le riforme della Grecia: in verità la Grecia non avrebbe mai visto respinta la propria richiesta di estensione del salvataggio".

"Il ballo e i canti che si sono succeduti nello scorso mese sulle finanze greche - prosegue Madden - sono state uno spettacolo politico, cui assisteremo ancora nel giro di pochi mesi, quando l'estensione accordata ad Atene verrà a scadenza".

L'euro al riferimento Bce flette a 1,124 dollari, da 1,1317 dollari ieri. L'oro al London Bullion Market sale al fixing pomeridiano a 1.214 dollari l'oncia, da 1.205 stamani. Il future sul greggio americano, il Wti, con consegna ad aprile, viene scambiato a 49,18 dollari al barile al Nymex, in aumento di 1,04 dollari rispetto alla chiusura precedente.

In piazza Affari comprati chimici (+2,93%), viaggi e tempo libero (+1,96%), utilities (+1,52%), auto (+0,93%), media (+0,87%), oil and gas (+0,82%), banche (+0,78%). Venduti retail (-1,22%), salute (-0,72%), costruzioni e materiali (-0,13%).

Sul Ftse Mib, oltre a Gtech, ben comprata Moncler (+3,14%), sulla scia di report positivi e in attesa dei risultati del 2014 che verranno approvati mercoledì prossimo.

Denaro su Pirelli, che guadagna il 3,09%, come pure su Enel (+2,18%) ed Enel Gp (+1,59%), mentre tra i bancari spicca Banca Mps (+1,65%). In calo Wdf (-1,64%) e Yoox (-1,47%). Sull'All Share comprate Mediacontech (+17,76%) e La Doria (+12,3%); venduta It Way (-4,32%).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza