cerca CERCA
Lunedì 02 Agosto 2021
Aggiornato: 14:00
Temi caldi

Milano: festa in Duomo, card. Scola ordina 12 nuovi sacerdoti

10 giugno 2017 | 20.18
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

"Chiunque vi incontra possa riconoscere nel vostro stile di vita uomini solidi, lieti, dentro ogni prova, per il dono che ora ricevete. È questo stile che tocca il cuore dell’altro e lo conquista al fascino di Cristo". Così l'arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola, nell'omelia pronunciata questa mattina in Duomo, in occasione dell'ordinazione di 12 nuovi sacerdoti, 9 della Diocesi di Milano e 3 appartenenti ad ordini religiosi. Accanto ai futuri presbiteri, il più giovane dei quali ha 25 anni, il più anziano 40, oltre ai familiari e agli amici, anche i fedeli delle parrocchie che hanno preso parte alle celebrazioni pregando per loro e facendo festa fuori dalla cattedrale.

"Oggi - ha detto Scola rivolgendosi ai nuovi preti - voi diventate ministri ordinati. Ma quali ministri? Ministri della misericordia del Padre. È la misericordia rettamente intesa a riunire tutti gli uomini nell’unico popolo di Dio". Anche per questo "si rivela potente fattore di edificazione sociale, di promozione della vita buona nella nostra società plurale". E "in un tempo come il nostro, in cui sembra impossibile vivere una relazione 'per sempre', la testimonianza verginale e celibataria concorre, con il matrimonio indissolubile, a testimoniare la verità compiuta dell’amore".

"In vista di questa pienezza - ha aggiunto - il Santo Padre non si stanca di metterci in guardia con particolare forza, da ogni forma di mondanità. Legarsi a persone e beni possedendoli in modo sbagliato è una tentazione sempre incombente. Solo chi 'possiede nel distacco' possiede veramente. La vostra giovinezza generosa ne sia avvertita".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza