cerca CERCA
Lunedì 14 Giugno 2021
Aggiornato: 14:19
Temi caldi

Milano: nuova tendopoli rom a pochi metri da via Idro

16 marzo 2016 | 12.18
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Una tendopoli, abitata da rom, è sorta a pochi passi da Cascina Gobba e a poca distanza dal campo di via Idro, il cui sgombero è terminato da poco. Lo denuncia Silvia Sardone, responsabile del dipartimento Sicurezza e Periferie di Forza Italia Lombardia. Si tratta, dice, di "una vera e propria favela sotto il ponte sul fiume Lambro, con tende, materassi e zona pranzo in mezzo ai rifiuti. Le condizioni igienico sanitarie sono indecenti e purtroppo risultano esserci anche dei bambini che dormono nella sporcizia, spesso anche in mezzo al fango".

La tendopoli si trova veramente molto vicino al campo di Via Idro appena sgomberato "e c'è il rischio -aggiunge la Sardone- che ex abitanti del campo vengano a ingrossare questo nuovo accampamento. A Cascina Gobba la situazione di degrado è ormai emergenziale, i rom hanno occupato la stazione dove si mettono persino a tagliare (e poi buttare) le verdure a terra come testimoniano alcuni pendolari e utilizzano le aree di sosta all'esterno per accendere fuochi e per organizzare barbecue. Non dimentichiamo inoltre che gli abitanti di Via Rizzoli segnalano da tempo un grave problema di sicurezza in zona con furti nelle abitazioni".

La politica ricorda poi "che l'assessore Granelli si era vantato di aver tolto definitivamente gli insediamenti abusivi dalle rive del Lambro e anche questa volta è clamorosamente smentito dai fatti. I cittadini sono stanchi delle parole dell'assessore che millanta interventi risolutivi quando invece le periferie affondano nel degrado e allo stesso tempo non è accettabile vedere queste scene che delineano una Milano più da terzo mondo piuttosto che metropoli internazionale".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza