cerca CERCA
Domenica 20 Giugno 2021
Aggiornato: 00:09
Temi caldi

Milano, Passera: "Investimenti per 2 miliardi e 28mila posti di lavoro per rilanciare la città"

17 febbraio 2016 | 15.25
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Corrado Passera (Foto Adnkronos)

Investimenti per due miliardi di euro e 28mila nuovi posti di lavoro per far ripartire la città. Questa la ricetta proposta da Corrado Passera, leader di Italia Unica e candidato a sindaco di Milano, che oggi ha presentato il suo programma elettorale con un focus sulle politiche occupazionali. "Il mio impegno come sindaco - spiega Passera - è di riportare il tasso di disoccupazione al 4% dimezzandolo rispetto a oggi, con la creazione di 28mila nuovi posti di lavoro".

Una cifra che, sottolinea Passera, "è necessaria per tornare com'era prima del 2008, a livelli 'tollerabili'". Il leader di Italia Unica è convinto che a Milano ci siano "grandi opportunità di creazione di lavoro" sia nei mestieri tradizionali, come edilizia, artigianato e commercio, che nel mondo dell'innovazione, con la creazione di campus universitari e favorendo le startup, senza tralasciare l'imprenditoria sociale. "Il sindaco di Milano - sottolinea - ha il dovere di realizzare politiche che favoriscano queste opportunità".

Le risorse per realizzare questi progetti, del resto, "ci sono", assicura Passera: "Ricaveremo due miliardi di euro dalla cessione delle partecipate quotate, dove oltretutto si concentra la metastasi inaccettabile della corruzione; poi punteremo sulla valorizzazione del patrimonio immobiliare non necessario, oltre che su fondi europei e progetti pubblico-privati". Inoltre, aggiunge, "come molte metropoli europee, Milano deve acquisire lo status di Regione come l'articolo 132 della Costituzione le permette di avere". Cosa che, conclude Passera, potrebbe consentirle finalmente di "governare il suo futuro gestendo i propri tributi e semplificando la burocrazia".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza