cerca CERCA
Lunedì 16 Maggio 2022
Aggiornato: 21:23
Temi caldi

Ministri Fi domani al vertice con Berlusconi: "Ok coordinarsi con Lega ma no omologarsi"

27 ottobre 2021 | 19.38
LETTURA: 1 minuti

Gelmini-Carfagna-Brunetta fanno asse, 'continuerà dentro partito battaglia per rafforzare identità europeista-liberale'

alternate text

Bene coordinarsi, impossibile omologarsi. Mariastella Gelmini Mara Carfagna e Renato Brunetta, a quanto apprende l'Adnkronos, andranno domani al vertice del centrodestra di governo convocato da Silvio Berlusconi a 'Villa Grande' sulla manovra con spirito costruttivo, ma senza rinnegare la loro battaglia per il rinnovamento di Forza Italia e il rafforzamento dell'identità europeista e liberale. I ministri azzurri, insomma, fanno asse ancora una volta: sono consapevoli dell'importanza di un coordinamento dell'attività governativa di Fi e Lega, ma altrettanto consapevoli di appartenere a due partiti differenti, che hanno due leader differenti.

Tradotto: la battaglia dell'ala governativa forzista per rafforzare l'identità europeista di Forza Italia non si ferma e continuerà dentro il partito senza nessuno strappo, così come continueranno i contatti e gli incontri tra i ministri e i parlamentari azzurri che condividono questa linea. Il Cav è atteso a Roma in serata o al massimo domani mattina per ospitare all'ora di pranzo nella sua nuova residenza-ufficio romana Matteo Salvini e la delegazione governativa leghista guidata da Giancarlo Giorgetti. Il summit, come annunciato dallo stesso Berlusconi ieri sera in collegamento via zoom con i suoi eurodeputati, sarà allargato anche ai capigruppo di Lega.

I ministri azzurri restano dell'avviso che quando sarà chiusa definitivamente la partita del Colle e scatterà il 'tana libera tutti', anche Berlusconi si convincerà della necessità di cambiare rotta dentro Fi. E fino alle elezioni del nuovo capo dello Stato, la voce dell'ala governativa forzista sarà univoca nel denunciare le 'carenze' della gestione del partito, una sorta di spina del fianco.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza