cerca CERCA
Mercoledì 01 Febbraio 2023
Aggiornato: 09:53
Temi caldi

Missili caduti in Polonia, cosa prevede articolo 4 della Nato

15 novembre 2022 | 23.30
LETTURA: 1 minuti

"Un Paese membro che si sente minacciato può chiedere consultazioni con alleati"

alternate text
(Afp)

Il portavoce del governo polacco, Piotr Muller, ha detto che, dopo le esplosioni al confine con l'Ucraina, Varsavia sta valutando se attivare l'articolo 4 dell'Alleanza Atlantica che significa che gli alleati dovranno consultarsi per ulteriori azioni.

L'articolo 4 del trattato della Nato copre uno scenario in cui uno stato membro si sente minacciato da un altro Paese o un'organizzazione terroristica. "Le parti si consulteranno ogni volta che, nell'opinione di una di esse, l'integrità territoriale, l'indipendenza politica o la sicurezza di una delle parti fosse minacciata", recita l'articolo.

I membri dell'Alleanza sono tenuti quindi ad avviare consultazioni su richiesta del membro che si sente minacciato, per valutare se questa minaccia esista e come contrastarla. Le decisioni dovranno essere raggiunte in modo unanime. L'articolo non prevede, quindi, che vi sia una diretta pressione ad agire. In passato, l'articolo è stato attivato diverse volte, per esempio un anno fa quando soldati turchi sono stati uccisi in un attacco in Siria. In quel caso la Nato decise di consultarsi ma non intraprese nessuna azione.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza