cerca CERCA
Mercoledì 27 Gennaio 2021
Aggiornato: 04:46

Misterioso inquinamento del mare a Terracina, esami in corso

17 luglio 2015 | 11.21
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Il lungomare di Terracina oggi - Adnkronos Salute
Roma, 17 lug. (AdnKronos Salute)

E' iniziata due giorni fa, con una patina giallastra e schiumosa, a tratti maleodorante. Ma la situazione è andata peggiorando, così molti bagnanti e vacanzieri di Terracina hanno chiamato il servizio Informacittà del Comune per segnalare questo "misterioso inquinamento delle acque, che non accenna a migliorare. Oggi - racconta all'Adnkronos Salute F.L., 75 anni - il mare ha uno strano colore giallo paglierino e sul fondo c'è limo, come quello di un lago. Davanti allo stabilimento Serenella una bagnante è uscita dall'acqua con tre blatte morte sulla pelle".

Una situazione che preoccupa i villeggianti, abituati ad acque pulite e trasparenti, che quest'anno si sono aggiudicate anche la prestigiosa Bandiera Blu. "In alcuni punti si sente anche cattivo odore - riferisce il bagnante - e la mancanza di corrente marina non lascia ben sperare in una soluzione del fenomeno. Oltretutto c'è preoccupazione a immergersi in queste condizioni". In molti, confermano dal Comune, hanno inviato segnalazioni all'Ufficio Ambiente e a Informacittà. E c'è anche chi ha contattato la Capitaneria di Porto. Intanto sono in corso le analisi all'Arpa Lazio sezione di Latina, per far luce sul fenomeno. I risultati, a quanto si apprende, arriveranno "entro 48 ore", quindi già domenica prossima. "Con la speranza che le correnti portino via tutto il prima possibile", chiosa F.L.

Nell'attesa delle analisi ufficiali dell’Arpa Lazio, una nota del Comune di Terracina parla di una "straordinaria fioritura algale", che potrebbe essere all'origine della chiazza segnalata dai bagnanti nelle acque di Terracina. "Le prime risultanze ufficiali dei tecnici dell'Arpa Lazio confermerebbero" che la chiazza giallastra sarebbe "stata generata da una 'abnorme fioritura algale', dovuta all'alta temperatura dell’acqua del mare. Infatti - scrive il Comune - nei giorni scorsi la temperatura del mare che abbraccia anche la costa terracinese ha raggiunto i 31 gradi, un evento eccezionale che può condurre a manifestazioni come quella riscontrata nella giornata di ieri".

"Tre campioni di acqua marina - prosegue il Comune - sono stati raccolti dagli uomini della Capitaneria di Porto di Terracina e inviati nei laboratori dell’Arpa Lazio Latina per essere analizzati. I risultati saranno comunicati ai cittadini lunedì prossimo". Il commissario straordinario del Comune di Terracina, Erminia Ocello, segue in prima persona l’evolversi della situazione e "dove emergessero elementi certi di sversamenti impropri nei canali e nel mare di Terracina, provvederà a denunciare i fatti alla Procura della Repubblica di Latina. Allo stato attuale - conclude la nota - non ci sarebbero elementi di preoccupazione per la salute dei bagnanti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza