cerca CERCA
Venerdì 28 Gennaio 2022
Aggiornato: 22:53
Temi caldi

Modena: investì 3 pedoni e fuggì, si costituisce pallavolista Ngapeth

10 novembre 2015 | 16.52
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Il pallavolista francese Earvin Ngapeth (Xinhua/Xu Zijian) - Infophoto - INFOPHOTO

E' il pallavolista del Modena Volley e campione del team francese, Earvin Ngapeth, il pirata della strada che venerdì scorso, alle 3.30 circa ha investito in via Argiolas a Modena tre persone a piedi e si è allontanato senza prestare soccorso. E' stato lo stesso atleta a costituirsi oggi in Procura a Modena. "Sono sconvolto e dispiaciuto per quanto ho causato a Riccardo Ferrarini, Enrico Lusetti e Davide Maccagnani nell’incidente avvenuto nella notte tra giovedì e venerdì scorso in Via Argiolas" scrive il campione in una nota pubblicata sul sito del Modena Volley.

"Ho deciso di presentarmi davanti alla procura di Modena per assumermi le mie responsabilità. Chiedo scusa alle persone coinvolte, ai loro famigliari, alla Società, ai miei compagni di squadra, agli sponsor e ai tifosi per il mio comportamento - aggiunge - spero che possano riprendersi presto, mi dispiace moltissimo".

A causa dell’urto, avvenuto non distante dal parcheggio di un locale della zona, i tre pedoni travolti erano finiti nel fossato che costeggia la strada, ma mentre due di loro hanno riportato contusioni lievi e sono stati subito dimessi dall’ospedale, le condizioni del terzo sono risultate invece più gravi. La polizia municipale aveva diramato un appello ai possibili testimoni ed era alla ricerca di una Volkswagen nera. Una caccia all'uomo conclusa oggi con il gesto spontaneo del campione che è stato temporaneamente sospeso dalla società di pallavolo.

(Adnkronos) - "Alla luce dei fatti che hanno coinvolto Earvin Ngapeth, atleta appartenente alla Società sportiva Modena Volley, la società stessa vuole in primo luogo esprimere il proprio sostegno alle persone coinvolte nell’incidente e alle loro famiglie" spiega la stessa società dei 'canarini'.

"Il fatto poi che Earvin Ngapeth si sia assunto le proprie responsabilità è un elemento che riteniamo fondamentale per la nostra Società, perché è coerente con i valori che sono alla base della squadra e dello sport - conclude il comunicato - proprio per questo Modena Volley ha ritenuto giusto sospendere temporaneamente il giocatore dall’attività agonistica".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza