cerca CERCA
Mercoledì 20 Ottobre 2021
Aggiornato: 18:48
Temi caldi

Mondiale Qatar 2022, “Platini incontrò in segreto Bin Hammam”

03 giugno 2014 | 11.13
LETTURA: 3 minuti

E’ quanto scrive il britannico ‘Daily Telegraph’, secondo cui il n.1 della Uefa ora sarebbe “sotto pressione per spiegare” i motivi del colloquio privato con l’uomo al centro del presunto scandalo corruzione legato all’assegnazione della Coppa del mondo all’emirato. Fonti vicine al francese: è tutto dovuto alla paranoia di Blatter

alternate text
(Foto Infophoto) - INFOPHOTO

Michel Platini avrebbe incontrato in segreto Mohamed Bin Hammam, l’uomo al centro del presunto scandalo corruzione legato all’assegnazione dei Mondiali 2022 al Qatar. E’ quanto scrive il britannico ‘Daily Telegraph’, secondo cui il n.1 della Uefa ora sarebbe “sotto pressione per spiegare” i motivi di tale incontro con Bin Hammam.

Secondo il Telegraph il colloquio privato fra Platini e il controverso dirigente qatariota sarebbe avvenuto poco prima che la Fifa assegnasse al Qatar i Mondiali del 2022. In tale incontro, una colazione di lavoro che avrebbe avuto luogo il 2 dicembre 2010 a Zurigo, Bin Hammam avrebbe fatto personalmente pressioni su Platini affinché sostenesse la candidatura qatariota.

E pochi giorni dopo, ma ancora prima dell’assegnazione dei Mondiali del 2022, il n.1 della Uefa partecipò a una cena all’Eliseo con l’allora presidente francese Nicolas Sarkozy, l’emiro e il primo ministro del Qatar. Platini ha poi smentito “categoricamente” che in quell’occasione il presidente francese gli abbia chiesto di votare per il Qatar.

Secondo quanto rivelato nei giorni scorsi dal ‘Sunday Times’, in possesso di alcuni documenti segreti, Bin Hammam avrebbe pagato più di cinque milioni in tangenti ai vertici del calcio Mondiale per convincerli a votare per il Qatar. Ieri la Fifa ha annunciato che l’inchiesta sull’assegnazione dei Mondiali del 2018 alla Russia e del 2022 al Qatar sarà chiusa entro il 9 giugno.

Tutto questo è dovuto alla paranoia di Blatter che ha paura che Michel si presenti contro di lui alla presidenza della Fifa”. E’ quanto assicura una fonte vicina a Michel Platini che, pur non smentendo l’incontro, ha però assicurato che non c’era “nulla di segreto” e che i temi trattati non avevano “niente a che vedere” con la candidatura del Qatar. “E’ stata una semplice colazione in un hotel di Zurigo a margine di un Esecutivo Uefa”, ha assicurato la fonte vicina a Platini interpellata da ‘Le Monde’. “Durante questa colazione, Bin Hammam ha chiesto a Platini di presentarsi contro Blatter alla presidenza Fifa. Michel ha rifiutato e Ben Hammam a quel punto gli ha detto che si sarebbe presentato lui stesso”, si legge ancora sul quotidiano francese.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza