cerca CERCA
Domenica 26 Giugno 2022
Aggiornato: 07:34
Temi caldi

Nuoto

Nuoto: mondiali, Ruffini oro in 25km fondo e Furlan terzo

01 agosto 2015 | 12.17
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Simone Ruffini (Afp) - AFP

Prima il trionfo, poi la proposta di matrimonio. L'azzurro Simone Ruffini ha vinto la medaglia d'oro nella 25 chilometri di fondo ai mondiali di nuoto di Kazan, in Russia. Per completare la giornata memorabile, il 25enne ha reso speciale anche la cerimonia di premiazione: sul podio, si è presentato con un messaggio destinato alla sua compagna (e collega) Aurora Ponselé: 'Aurora, mi vuoi sposare?'.

Ruffini ha archiviato la giornata memorabile nella quale ha avuto la meglio sullo statunitense Alex Meyer, argento. La straordinaria prova del nuoto tricolore è stata completata dal terzo posto conquistato a Matteo Furlan. Il nuovo campione del mondo ha raggiunto il traguardo dopo 4 ore 53'10''7, staccando Meyer di 4''4 nel rush finale. Furlan ha chiuso a 1'27''3.

L'Italia ha completato così una storica doppietta sulla distanza più lunga che aveva già portato l'oro di Valerio Cleri a Roma 2009. Prima, l'argento di Sergio Chiarandini a Perth 1991 e quello di Marco Formentini a Melbourne 2007.

"Ho cominciato a capire che Meyer non ne aveva più quando mancavano circa mille metri: mi ha lasciato andare a vanti e rimaneva lì. Un po' di paura c'è sempre stata, alla fine ho visto che riuscivo a staccarlo piano piano ed è andata benissimo", racconta Ruffini al termine della gara.

"Sensazioni? Non me ne rendo ancora conto. All'inizio non ci avevo creduto, dopo i primi due giri non stavo molto bene -aggiunge l'atleta dell'Esercito ai microfoni di Rai Sport-. Già questa mattina quando mi sono svegliato stavo poco bene di stomaco, a 5 e 7 chilometri sono stato male due volte, per fortuna c'è stato il dottore che mi ha dato qualcosa per non star male, è stata tosta ma ci ho creduto fino alla fine".

"Ad andare avanti mi ha spinto la voglia di portare a casa un bel risultato. Quest'anno abbiamo cambiato tante cose e alla fine è venuto fuori un bel risultato, sono molto contento e dobbiamo andare avanti così. U na dedica? Va a tante persone, ai miei amici di Pesaro, alla mia famiglia, all'Aniene, all'Esercito e alla mia ragazza", conclude Ruffini.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza