cerca CERCA
Lunedì 17 Gennaio 2022
Aggiornato: 08:07
Temi caldi

RAI

Mondo Rai, appuntamenti e novità del 12 aprile

14 aprile 2014 | 15.42
LETTURA: 10 minuti

alternate text

Roma, 11 aprile - Filippo La Mantia e Alessio Vinci saranno gli ospiti della puntata di domani de ''La Prova del Cuoco'', la trasmissione condotta da Antonella Clerici in onda su Rai1 alle 12.I due saranno i protagonisti della rubrica ''Gara in famiglia'', in cui dovranno dimostrare la loro abilità culinaria dando vita ad un'appassionante sfida ai fornelli. In venti minuti dovranno elaborare una ricetta con ingredienti rigorosamente a sorpresa. Flippo La Mantia, nella cucina del pomodoro, sarà affiancato dallo chef Maria De La Paz, mentre Alessio Vinci, nella cucina del peperone, avrà al suo fianco lo chef Simone Loi. Il giudizio finale sarà affidato al pubblico presente in studio.Il progetto gastronomico di Filippo La Mantia parte dalla famiglia e dalla cucina tradizionale. A 13 anni già preparava prelibatezze per i suoi amici. Ha sempre cucinato come lui ama mangiare ed è per questo che nelle sue ricette aglio e cipolla sono completamente banditi. Tra i suoi piatti preferiti c'è il cous cous. Prima di approdare ai fornelli è stato fotoreporter di cronaca nera (fu uno dei primi ad arrivare sul luogo dell'omicidio di Dalla Chiesa). Oggi è una foodstar. Ha lasciato alle spalle il suo passato. La sua vicenda è nota: nel 1986 finisce in carcere, accusato di essere complice dell'assassinio del commissario di polizia Ninni Cassarà perché gli spari partirono da un appartamento nel quale aveva vissuto ma che aveva lasciato da otto mesi, e altrettanti ne ha trascorsi per sbaglio all'Ucciardone. A scagionarlo fu Giovanni Falcone. Nel penitenziario ha iniziato a cucinare, tanto da decidere di aprire un ristorante una volta tornato in libertà. ''Il messaggio che vorrei che passasse è che se vuoi fare davvero una cosa la puoi fare, non bisogna mai avere paura''.

I comuni di Castellammare del Golfo (Trapani) e di Margherita di Savoia (Barletta-Andria-Trani) sono i protagonisti delle puntate di ''Mezzogiorno in Famiglia'', in onda domani e domenica 13 aprile, alle 11.30 su Rai2. Amadeus, Laura Barriales e Sergio Friscia conducono il programma, che vede protagonisti i comuni d'Italia. Ospiti della puntata saranno Tiberio Timperi per Castellammare del Golfo e Angela Melillo per Margherita di Savoia. Castellammare del Golfo la scorsa settimana è riuscito a vincere per la seconda settimana battendo la delegazione di Garessio.Questa settimana le inviate del programma Silvia e Laura Squizzato sono a Margherita di Savoia, mentre Roberta Gangeri è a Castellammare del Golfo. In vista dei quarti di finale, domenica ci sarà l'estrazione per l'ottavo posto della classifica finale, tra tutti i comuni che hanno partecipato nel corso della stagione e che non si sono piazzati nei primi sette posti. In questa stagione, accanto ai nuovi giochi, hanno debuttato le due mascotte del programma, i due grandi e simpatici orsi di peluche Chichì e Cocò.

La decima puntata di ''Per un pugno di libri'', in onda domani su Rai3 alle 18.00, rappresenta l'invito a una folle avventura. Al centro del gioco, infatti, ''In viaggio con la zia'', il romanzo scritto da Graham Greene ''per il piacere di scrivere'' e letto da quanti amano il piacere di leggere. Spie, avventurieri, droga, sesso, traffici illeciti, sono la miscela esplosiva in cui si imbatte il protagonista del libro travolto da una zia eccentrica e anticonformista di cui ignorava persino l'esistenza.A gareggiare sul divertente libro sono la classe 5M del liceo classico Giuseppe Cevolani di Cento (Ferrara) e la 3A-B del liceo classico Angelico Aprosio di Ventimiglia (Imperia). In palio tanti libri e la possibilità di accedere alla finale tra le due classi che nel corso della stagione di ''Per un pugno di libri'' si saranno meglio classificate. A condurre il gioco, come sempre sarà Geppi Cucciari con il professor Piero Dorfles.

Domani alle 13.45, ritorna su Rai Gulp, (Canale della Direzione Rai Ragazzi), il magazine tutto dedicato alla musica : ''Gulp Music''. Condotto da Gaia Ranieri, Il programma proporrà un intervista esclusiva alla cantante Verdiana che lancerà, alcuni dei suoi video più belli, ''Lontano dagli occhi'' e ''Inesorabilmente''. Inoltre, come di consueto, grande interazione con il web per scoprire ogni settimana la classifica dei video più amati dai giovani sui maggiori ''portali'' italiani. Infine, il resoconto delle attività dei Fan-Club e degli artisti sui Social Network, per continuare il rapporto con il pubblico anche durante la settimana, attraverso il nuovo portale www.raigulp.it .

Domani alle 21.15 viene riproposto da Rai Movie il film di Jean-Jacques Annaud "Il nome della rosa" con Sean Connwery e Christian Slatrer. Autunno 1327. Alcune morti misteriose sconvolgono la tranquillita' di un monastero benedettino. I frati si convincono di un'imminente Apocalisse ma il monaco francescano Guglielmo Da Baskerville, giunto in quel luogo remoto con il fido novizio Adso da Melk, inizia a indagare e scopre ben altro. Scatenatasi l'ira dell'inquisitore Bernardo Gui, Guglielmo e Adso dovranno mettercela tutta per cercare di scagionare gli ingiustamente accusati.Riduzione filmica del romanzo di debutto di Umberto Eco, edito nel 1980 e dopo qualche tempo enorme successo editoriale di livello internazionale, Il nome della rosa segna il ritorno alla regia del francese Jean-Jacques Annaud cinque anni dopo l'acclamato La guerra del fuoco. Il regista mette in scena un testo cruciale della narrativa postmoderna seguendo una sceneggiatura firmata da Andrew Birkin, Howard Franklin, Alain Godard e Gérard Brach e affidando il personaggio del carismatico frate-detective a Sean Connery.

Rai Educational presenta ''Eco della Storia'', condotto da Gianni Riotta. "La terza guerra ucraina" (con Lucio Caracciolo e Anna Zafesova) è il titolo della puntata in onda domani alle 21.15 su Rai Storia- ch. 54 del Digitale terreste e ch.23 TivùSat..L'Ucraina nella storia è già stata al centro di guerre e conflitti, una terra popolata da russi, rumeni, bielorussi, tatari, polacchi, armeni, greci, ucraini e ortodossi di ben tre patriarcati, protestanti di diverse confessioni e musulmani. Ma l'Ucraina fa parte dell'Occidente o è un paese fratello del Cremlino, il suo posto è nell'Unione Europea o in quella Euroasiatica e soprattutto, siamo di nuovo sull'orlo della guerra fredda per responsabilità di questo paese.

Marcella Sanino sarà la protagonista della puntata di A Sua Immagine in onda su Rai1 domani alle 17.15. Lorena Bianchetti racconterà la straordinaria storia di questa donna che ha 56 anni, è un'insegnante in pensione e una laica consacrata della Comunità Papa Giovanni XXIII, ma guai a dirle che è una suora, lei è la mamma di una famiglia molto particolare. Ricorderà dell'incontro con Don Oreste Benzi, fino all'apertura della sua prima casa famiglia a soli 26 anni, dell'adozione di Federica una bambina affetta da tetraparesi spastica che ha cambiato per sempre la sua vita. Oggi Marcella accudisce molte altre persone come Federica, è mamma a tempo pieno di tanti figli diversi. La sua giornata trascorre tra ragazzi da svegliare, lavare vestire, letti da rifare, biancheria da pulire e corse dal medico, eppure la sua vita è piena d'amore. «Se fosse per lavoro non lo farei - ammette - certe cose si fanno solo per amore». A seguire consueto appuntamento con Le Ragioni della Speranza, Padre Ermes Ronchi commenta il Vangelo della domenica.

Trasferta in Sardegna per Osvaldo Bevilacqua e la troupe di Sereno Variabile nella puntata in onda domani alle 17.10 su Rai2. Nel corso del programma tante proposte e suggerimenti per un viaggio di primavera nella terra dei nuraghi, un'occasione per assistere ai suggestivi riti della Settimana Santa che si svolgono nei borghi e nelle città dell'isola. La puntata inizierà parlando della pesca dei ricci nelle acque del mare di Alghero e dei piatti di mare nelle ricette della cucina tipica algherese. Si passerà poi alla scoperta dei sapori e delle tradizioni della città, come la rinomata attività della lavorazione del corallo, per finire con un incontro con gli allievi dell'Istituto professionale alberghiero Emilio Lussu.Castelsardo e Aggius sono le altre tappe dell'itinerario di Osvaldo Bevilacqua. Ad Aggius, verrà proposto l'ascolto dell'arcaica sonorità delle voci del Coro ''Galletto di Gallura'', custode delle melodie sacre dell'anno liturgico, e si andrà alla scoperta dei piatti e dei prodotti tipici del territorio. A Castelsardo verranno raccolte altre informazioni sull'artigianato locale e sul ricco patrimonio storico delle tradizioni locali e sulle celebrazioni della Pasqua che si svolgono in tutta la Sardegna. Infine, Sereno Variabile incontrerà un pastore e allevatore che parlerà del suo lavoro e della cucina contadina e verranno proposti alcuni brani tipici del repertorio della musica popolare sarda. Dalle inviate di Sereno Variabile altre idee e suggerimenti per viaggi e weekend in Italia.Monica Rubele visiterà Tarquinia, in provincia di Viterbo, dove fervono i preparativi per i tradizionali Riti della Pasqua e in particolare della Processione del Cristo Risorto, le cui origini risalgono al 1778. Simona Giacomelli volerà invece in Sicilia per proporre un fine settimana mediterraneo tra i colori e i sapori di Marsala (Tp).

In principio fu l'''Argentea'', la via romana che collegava Milano con il nord est della penisola. Oggi è la Brebemi, sessantadue chilometri di autostrada tra il capoluogo lombardo e Brescia. Storie e strade che si incrociano a ''Prodotto Italia'', il settimanale della Tgr dedicato alle eccellenze del nostro Paese, in onda domani alle 11.30 su Rai3. In sommario un viaggio alla scoperta delle due vie: quella antica che, partendo da piazza San Babila, nel cuore di Milano, si snoda tra paesi di origine romana, castelli, necropoli e altre testimonianze del passato, e la nuova autostrada realizzata con tecnologie d'avanguardia che sarà aperta al traffico nel mese di luglio, dopo i collaudi.A ''Prodotto Italia'', inoltre, obiettivo sulle nanotecnologie e su un nuovo materiale hi tech, a base di grafene, messo a punto da ricercatori sardi delle università di Cagliari e Sassari che permette, ad esempio, di realizzare vetri autopulenti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza