cerca CERCA
Venerdì 27 Maggio 2022
Aggiornato: 23:16
Temi caldi

Rai

Mondo Rai, appuntamenti e novita' del 2 febbraio

03 febbraio 2014 | 14.57
LETTURA: 9 minuti

alternate text

Roma, 1 febbraio 2014 - Tra Jonio e Tirreno per conoscere meglio uno spaccato di Sicilia nord orientale di grande rilevanza ambientale ed agricola; questo il territorio scelto da Patrizio Roversi e Ingrid Muccitelli per la puntata di Linea Verde che andrà in onda su Rai1 domani alle 12.20. Primo grande tema affrontato sarà quello della redditività dell'oro siciliano: gli agrumi. Sempre molto basso il guadagno del contadino e, al contrario, sempre molto alta la concorrenza degli altri Paesi che si affacciano sul bacino del mediterraneo. Ma l'unicità del patrimonio siciliano si declina anche attraverso specialità che nessun altro può vantare, come il limone interdonato e le arance biodinamiche, due splendide realtà ampiamente documentate. Si passerà poi ad analizzare la fragilità del territorio e i dissesti idrogeologici: a quattro anni dalla tragedia di Giampilieri nel messinese, quando un oceano di fango cancellò un paese e 37 vite, Linea Verde tornerà sui luoghi del disastro. Qualcosa si è fatto, ma molto resta da fare soprattutto in termini di prevenzione e consapevolezza che l'abbandono delle campagne è denso di conseguenze, pessimo alleato delle variazioni climatiche. Infine, seguendo i sentieri impervi segnati dai corsi alluvionali che caratterizzano i Monti Peloritani, i conduttori arriveranno in un allevamento millenario di pecore e capre, dal loro latte crudo un presidio slow food di rara bontà: il formaggio 'Maiorchino'.

'Il Pescatore di perle' dedica la puntata di domani in onda su Radio1 alle 10.10, al gioco degli scacchi. Intelligenza, tecnica e stategia sono le qualità del buon giocatore, ma a qualunque età ci si puo' appassionare nella caccia allo scacco matto. Questa antichissimo gioco è cosi' popolare che molti termini sono entrati nel linguaggio comune. Ne parliamo con il Maestro Adolivio Capece e con Piergiorgio Odifreddi, che oltre ad essere un matematico e un divulgatore scientifico è un ottimo giocatore.

Nel secondo appuntamento con la fiction 'Braccialetti rossi', in onda su Rai1 domani alle 21.10, la voce di Rocco, il nostro narratore silenzioso ma imprescindibile, continua a guidarci, e ci accompagna alla scoperta degli altri tre 'Braccialetti rossi'. Il gruppo si consolida attraverso due incontri che si riveleranno complementari. Il primo, quello di Leo che resta chiuso in ascensore con Davide, un ragazzino scorbutico e arrogante con problemi di cuore; i due si troveranno a condividere un momento difficile, a superare le rispettive paure sconfiggendo seppure per poco la maschera da duro di Davide. Mentre Leo e Davide stringono così una nuova amicizia, che proclamerà Davide il bello del gruppo, Toni, un simpatico quattordicenne napoletano, bizzarro e trascinatore, stabilisce una comunicazione tutta sua con il nostro Rocco e convincerà gli altri ''Braccialetti'' a farsi assegnare il ruolo ancora mancante del furbo. Proprio quando Leo vede realizzarsi il sogno di formare un gruppo, scopre di avere davvero bisogno della forza dei suoi compagni per affrontare la prova di una nuova serie di cure cui deve sottoporsi. Cris cercherà di fargli sentire il suo affetto, suscitando in tal modo la gelosia di Vale che sarà combattuto tra la forte amicizia con Leo e i sentimenti per lei. Alla fine i 'Braccialetti' riusciranno a dare forza a Leo, il loro leader, testimoniandogli in modo creativo e inaspettato la sua grinta da leone.

Domani a partire dalle 14 su Rai1, nuovo appuntamento con 'L'Arena', programma condotto da Massimo Giletti che intervistera' il popolare attore pugliese Lino Banfi, protagonista di alcune tra le più celebri fiction di Rai1, nello spazio ''I protagonisti'', a partire dalle 16,00.

Dall'arte ambientale americana alle sperimentazioni sullo scorrere del tempo, dalla macchina dedicata al culto delle religioni alle opere ispirate allo show business hollywoodiano, fino alla fotografia giapponese. È la puntata di 'Cool Tour Arte' in onda su Rai5 domani alle 22.05, che si apre proprio con 'Aisthesis - All'origine delle sensazioni', la mostra allestita a Villa Panza di Biumo a Varese e dedicata alla ricerca e alla poetica di James Turrell e Robert Irwine, grandi protagonisti dell'arte ambientale americana. A seguire l'arte materiale di Daniel Spoerri - di origine romena ma che vive in Toscana - che mescola i resti di cibo delle sue cene, organizzati con utensili da cucina raccolti in diversi luoghi del mondo, per riflettere sullo scorrere del tempo. L'intervista in studio della puntata è dedicata all'artista Sebastiano Mauri e a ''Godmachine'', la sua originale macchina dedicata al culto delle religioni, seguita da uno sguardo sul talento artistico dei californiani Kathryn Andrews e Alex Israel, che lavorano materiali grezzi, oggetti di scena, attrezzature e strumenti del cinema per incorniciare l'oggetto-mito e riflettere sul mondo di Hollywood e sul suo business. E ancora la mostra delle Scatole del The che Robert Cooper mette in scena lavorando la ceramica, nelle Officine Saffi di Milano, le critiche alla scelta di figure ispirate ad Arcimboldo come mascotte della prossima EXPO 2015 e il movimento di cittadini che vuole sostituirle con il cavallo di Leonardo, il viaggio di una vita attraverso la sacralità dell'esistenza quotidiana raccontato dal fotografo giapponese Kazuyoshi Nomachi al Macro La Pelanda di Roma e il notiziario delle più importanti mostre in corso in Italia.

'Report', domani alle 22.40 su Rai3, ripropone l'inchiesta di Claudia Di Pasquale dedicata alle forze di polizia. In Italia esistono ben cinque forze di polizia. Ma siamo certi di essere al sicuro? In questi anni il comparto sicurezza ha subito tagli per quasi 4 miliardi di euro, gli stabili della polizia sono a pezzi, i mezzi da riparare, gli uomini sempre meno. Intanto dal 2002 l'Europa ci chiede di unificare i numeri di emergenza e di adottare come numero unico europeo il 112. In questi stessi anni però sono stati spesi dei soldi e appaltati numerosi progetti per la sicurezza.(

Domani alle 23.20 su Rai1, 'Speciale Tg1' propone un documento di Amedeo Ricucci intitolato: "I duellanti - La guerra fredda alle Olimpiadi". Sport e politica: è un matrimonio di vecchia data - suggellato da Hitler, nel 1936 - che alle Olimpiadi di Berlino può dispiegare tutta la sua valenza simbolica. E' stato così negli anni della Guerra Fredda, quando Stati Uniti ed Unione Sovietica si sfidavano a colpi di medaglie, avendo trasformato in un'accesa rivalità fra nazioni quella che era nata come una competizione fra atleti. Ed è così anche ai giorni nostri, per via dei nuovi nazionalismi del Terzo Millennio, che fanno da sponda alle rivalità sportive e le caricano di adrenalina politica. 'I duellanti' è la storia del connubio fra sport e politica nella lunga vita delle Olimpiadi moderne. Da Berlino 1936 a Sochi 2014, il racconto per immagini passa in rassegna le edizioni più appassionanti dei Giochi olimpici, ma anche le più discusse e le più drammatiche, quelle cioè in cui i conflitti politici internazionali e le tensioni sociali ebbero la meglio sull'agonismo con l'apice di Monaco '72. A parlare sono i campioni olimpici delle varie epoche, gli storici dello sport e i protagonisti politici.

Montenegro. Nel giugno 2012, il piccolo Paese ha avviato le trattative per entrare nell'Unione Europea. Ma per poter superare l'esame il Paese deve affrontare una drammatica crisi e risolvere le questioni prioritarie della criminalità organizzata e della corruzione. La corsa ad ostacoli del Paese balcanico a 'Mediterraneo', il settimanale della Testata Giornalistica Regionale realizzato a Palermo in coproduzione Rai - France 3, con la collaborazione di altre televisioni estere, in onda domani nel nuovo orario delle 12.25 su Rai3. Il magazine andrà poi in Francia. La città di Sanary, ospita ogni anno Photomed, uno sguardo sulla fotografia intorno al bacino del Mediterraneo. Da Marsiglia a Beirut, da Atene a Lubiana, uno sguardo incrociato su luoghi, oggetti e volti per raccontare storie anche crude. Quest'anno al festival zoom su due fotografi sloveni. Quindi in Italia. In Sardegna la musica ha sempre accompagnato gli eventi più importanti della vita, dalla nascita alla morte. Uno strumento testimonia ancora il passato. La launeddas, in canna di giunco, risuona nella più pura tradizione sarda. La puntata si concluderà poi con un viaggio in Spagna. Vent'anni fa, Bilbao era una città sul punto di perdere se stessa. Il sogno industriale stava svanendo a poco a poco. La città ha acquisito un nuovo volto dopo la decisione di affidare la propria immagine alla cultura e al museo Guggenheim. Condurrà Lucilla Alcamisi dai Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo.

Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato ed esponente di Forza Italia, e Andrea Romano, presidente dei deputati di Scelta Civica, saranno gli ospiti della puntata di teleCamere in onda domani alle 10.45 e in replica alle 23.35 su Rai3. Alla trasmissione interverrà anche la senatrice Manuela Granaiola che ha presentato una proposta di legge per agevolare le cure odontoiatriche per i meno abbienti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza