cerca CERCA
Venerdì 28 Gennaio 2022
Aggiornato: 13:30
Temi caldi

Rai

Mondo Rai, appuntamenti e novità del 25 marzo

26 marzo 2014 | 09.59
LETTURA: 8 minuti

alternate text

Roma, 24 marzo - La puntata di Uno mattina storie vere in onda su Rai1 domani alle 10.00 si occuperà delle persone che ogni giorno scompaiono nel nostro Paese. Tante le storie trattate in studio da Eleonora Daniele, come quella di Marisa Comessatti, la 61 ligure scomparsa nel nulla la mattina del 21 febbraio scorso o quella di Carmen Corradin, 46 anni, scomparsa 19 anni fa dalla sua casa di Torino lasciando tre figli. Resta avvolta nel mistero anche la sparizione di Salvatore Tarantino, ventiquattrenne napoletano, svanito nel nulla il 3 dicembre dello scorso anno. Un vero e proprio ''esercito'' degli scomparsi.

Mentre non si placano le tensioni tra governo e parti sociali, la vittoria del Fronte nazionale al primo turno delle elezioni comunali in Francia sembra alimentare l'antieuropeismo anche qui in Italia. Se ne parlerà nella puntata di Agorà in programma domani, dalle 8.00 alle 10.00 su Rai3. Ospiti di Gerardo Greco saranno: l'eurodeputato Matteo Salvini, segretario federale della Lega Nord; Paola De Micheli (Pd); Manuela Repetti (Forza Italia); Davide Ermini (Pd); Marco Furfaro (Sel), candidato della lista 'L'Altra Europa- con Tsipras'; Giuseppe Bortolussi, presidente Cgia di Mestre; Angelo Deiana, presidente Confassociazioni; la saggista Marta Boneschi; Alessandro Giuli, vicedirettore de Il Foglio; Jacopo Iacoboni de La Stampa.

Gabriele Cirilli sarà l'ospite della terza puntata di ''Made in sud'', lo show di Rai 2 dedicato alla comicità ''terrona'', in onda domani alle 21.05, con Gigi e Ross, Fatima Trotta, Elisabetta Gregoraci e i 40 comici del programma. Tra le conferme molto apprezzate dal pubblico, la parodia di Gigi nelle vesti di Mika, la sit com ''coppie d'oggi'' con i 4 conduttori e gli Arteteca che interpretano una coppia del sud ''culturalmente'' poco evoluta ma in cui la donna ormai è avanti rispetto all'uomo e comanda. Non mancheranno i monologhi di Ciro Giustiniani e del nonno moderno e le fulminee incursioni di Lello Musella, Mariano Bruno e Alessandro Bolide. ''Made in Sud'', realizzato nel CPTV di Napoli, è un programma di Paolo Mariconda e Nando Mormone, per la regia di Sergio Colabona, prodotto in collaborazione con la soc. Tunnel produzioni.

Domani alle 21.15 su Rai Movie va in onda 'Fuori dal mondo' di Giuseppe Piccioni, con Margherita Buy, Silvio Orlando e Marina Massironi. Quinto titolo per Giuseppe Piccioni dopo l'esordio nel 1987 con 'Il grande Blek', il film affronta in modo riguardoso ed equilibrato una tematica esistenziale di presa universale. La colonna sonora e' di Ludovico Einaudi. Nove candidature e cinque vittorie ai David di Donatello 1999: miglior film, migliore attrice (Margherita Buy), migliore sceneggiatura (Giuseppe Piccioni, Lucia Zei, Gualtiero Rosella), miglior montaggio (Esmeralda Calabria), migliore produttore (Lionello Cerri). Un neonato abbandonato in un parco di Milano mette in contatto tre persone lontane tra loro per modo di vivere e percorso interiore. Insieme a Caterina, suora in procinto di prendere i voti, troviamo Ernesto, proprietario di una lavanderia, e Teresa, ragazza sbandata e madre del piccolo. Sono tre vite alla ricerca di un senso le cui certezze vengono messe in discussione dall'evento imprevedibile contro cui si trovano a scontrarsi.

"Non è finita". Con queste parole il Prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, ha commentato l'ultimo clamoroso sequestro di un bar alla moda nel centro di Roma, il Caffè Fiume. Da qui parte il viaggio di Rainews24 fra i locali storici della Capitale sequestrati alla 'ndrangheta: dal Caffè Fiume, in via Salaria, al Café de Paris, in via Veneto, simbolo della Dolce vita. Dal Caffè Chigi, al Grand Hotel Gianicolo. A raccontare la storia di ogni locale Giovanni Tizian, scrittore e giornalista de L'Espresso, che si è occupato in un recente reportage delle infiltrazioni romane. Sul centro di Roma, ormai da molto tempo, come emerge dalle indagini dell'antimafia, hanno messo le mani potenti cosche calabresi di Reggio e Vibo Valentia, che riciclano nei locali di richiamo internazionale i proventi del traffico di cocaina e dei subappalti della Salerno-Reggio Calabria. Compravendite effettuate con la complicità di professionisti romani e ricorrendo allo stratagemma dei prestanome, ai quali viene affidato in gestione il locale per conto delle 'ndrine. Il reportage di Mario Forenza, "La Dolce vita della 'ndrangheta", andrà in onda domani alle 11.20, nella rubrica di Rainews24 "Di Mattina", condotta da Emanuela Bonchino con ospiti in studio Renato Chicoli, colonnello Dia Roma, Claudio Fava, vice presidente Commissione antimafia, Antonio Anile, ex broker finanziario e oggi dirigente di Sos impresa.

Rai Educational diretta presenta La voce di Stratos, in onda domani alle 21.15 su Rai Storia - ch. 54 del Digitale terrestre e ch.23 TivùSat. La seconda puntata dedicata alla voce di Demetrio Stratos a più di trent'anni anni dalla sua morte. Rai Storia propone, nel documentario sull'artista, il corpus del suo lavoro e la forte eterogeneità che lo caratterizza. Dai territori della musica commerciale, infatti, Stratos si sposta fino a quelli del rock, del jazz, della musica contemporanea e dell'avanguardia più radicale, sempre a livelli insuperati. Per estensione ed intensità il carattere del lavoro di Stratos assume l'inafferrabilità del mito, mito che egli realmente è stato durante quegli anni. Arrivato in Italia negli anni '60 Demetrio Stratos inizia a cantare - per caso, si dirà - e diventa la voce dei Ribelli, gruppo di punta del ''beat italiano''. Negli anni '70 è tra i fondatori degli Area, uno dei più provocatori ed innovativi gruppi di pop sperimentale. A partire dal lavoro sperimentale con gli Area, parallelamente ad esso, Stratos inizia a studiare la voce come puro strumento musicale e sonoro, realizza dischi per sola voce e lavora con artisti del calibro di John Cage. Le registrazioni e le misurazioni effettuate nei Centri di Fonologia testimoniano che, oltre ad avere una gamma di esmissione amplissima, ha la capacità di emettere fino a tre suoni di frequenza diversa in contemporanea. La ricerca di Stratos sulla voce ha segnato un punto di non ritorno nell'esplorazione della voce umana come strumento musicale, nell'abbandono del linguaggio verbale come forma unica e privilegiata di espressione musicale legata alla voce. Nel marzo '79 Demetrio viene ricoverato al Memorial Hospital di New York per una grave forma di aplasia midollare. Morirà lì il 13 giugno del 1979, proprio alla vigilia di un concerto organizzato per raccogliere fondi per le costose cure, che si tramutò in un colossale tributo all'artista e all'uomo. Sul palco si alternarono un centinaio di musicisti di fronte ad un pubblico di oltre 60.000 spettatori.

L'infanzia e l'adolescenza, decisamente difficili, di uno dei più grandi miti del secolo scorso: John Lennon. Questa non è la storia dei Beatles, anche se Paul e George ci sono, ma di un ragazzo di Liverpool, cresciuto senza madre, che è, a tutt'oggi, un punto di riferimento per milioni di persone in tutto il mondo. In ''Nowhere boy'', in onda su Rai5 domani alle 21.15, la vita di John Lennon prima che diventasse leggenda. Sullo sfondo della Liverpool del 1955 scorrono tutti i luoghi che sono in seguito diventati gloriosi: Strawberry Field, Penny Lane, ed ecco John (Aaron Johnson) allevato dagli zii, Mimi (Kristin Scott Thomas) e George (David Threlfall), che si sono presi cura di lui. Ma lui vuole riallacciare i rapporti con la squinternata Julia (Anne-Marie Duff), che è pur sempre sua madre. Con lei impara a suonare la chitarra e con i Quarrymen si esibisce nelle feste parrocchiali perché nel frattempo ha conosciuto Paul (Thomas Brodie Sangster) e George (Sam Bell). Quando Julia muore in un incidente il rapporto con Paul, anche lui orfano di madre, diventa intensissimo. Il resto è storia.

Domani, a partire dalle 16.30, Monica Matano condurrà su RaiSport 1 (canale 57 DTT) una nuova puntata di ''Pomeriggio da Campioni''. Come di consueto, l'apertura sarà dedicata all'attualità calcistica, con particolare attenzione alla sfida dell'Olimpico, Roma-Torino, che aprirà il turno infrasettimanale di Serie A. A seguire, si ripercorrerà la carriera di Antonio Cassano. A parlarne Mario Mattioli, Vincenzo D'Amico, Massimo Marazzina, Fabio Petruzzi e, in collegamento da Milano, Giuseppe De Bellis, autore di un libro sul fantasista del Parma. Si partirà poi da una dichiarazione del presidente della Fifa, Blatter, per un'analisi delle squadre sudamericane impegnate nel prossimo campionato mondiale di calcio. In questo spazio interverranno Guido D'Ubaldo, Leo Turrini, Mario Mattioli e Matteo Marani. Nella terza parte del programma, la conduttrice ospiterà Carlo Verdelli - ex direttore de 'La Gazzetta dello Sport' - per parlare del suo libro d'esordio ''I sogni belli non si ricordano''. Concluderà la puntata il 'Quiz da Campioni'.

Icaro il parrucchiere, il nemico giurato dei pelati, Servillo, che dopo la fatidica intervista nel tunnel è diventato un altro degli alter ego di Max, Albano che probabilmente è ancora in Kazakistan, sono alcuni dei personaggi, insieme ai tanti ascoltatori sparsi per lo stivale che chiamano per commentare la notizia del giorno, della puntata di SuperMax in onda domani alle 11.00 su Radio2 . Tra gli ospiti merita serieta' Walter Veltroni (disposto però poi a divertirsi con noi), che con il film ''Quando c'era Berlinguer'', in uscita in questi giorni, rende omaggio a uno dei personaggi politici più importanti della nostra storia. E quando la musica va a braccetto con la cucina spunta anche lo chef Alessandro Borghese, uscito da poco con una compilation, ''Kitchen Shuffle'' ossia sei percorsi musical-gastronomici, trenta brani tra hardcore, jazz, ballad e giri di blues e tante ricette.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza