cerca CERCA
Martedì 04 Ottobre 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

RAI

Mondo Rai, appuntamenti e novità del 4 febbraio

04 febbraio 2014 | 11.59
LETTURA: 6 minuti

alternate text

Roma, 3 febbraio 2014 - Un ricco parterre di ospiti che hanno portato la Rai nelle case degli italiani: domani alle 23.20 su Rai1, Porta a Porta festeggia i 60 anni della Tv pubblica. In studio con Bruno Vespa alcuni dei volti protagonisti della Rai come Milly Carlucci, Mara Venier, Simona Ventura, Angelo Guglielmi, Enrico Montesano, Nino Frassica, Gabriella Farinon, Paolo Limiti, Sabina Ciuffini, Giampiero Galeazzi, Gianni Bisiach.

Cosa vuol dire declino di un Paese? Cosa vuol dire dal punto di vista economico, politico e culturale? Questi i temi della puntata di Ballarò in onda domani alle 21.05 su Rai3. Tra gli ospiti di Giovanni Floris il consigliere politico di Forza Italia Giovanni Toti, Alessia Mosca del PD, il vicepresidente di Confindustria Aurelio Regina, l'ambasciatore britannico in Italia Christopher Prentice, l'economista Lidia Undiemi, il professor Paolo Becchi docente di filosofia del diritto all'Università di Genova, il vicedirettore di Repubblica Massimo Giannini, il presidente di RCS libri Paolo Mieli, il presidente della Ipsos Nando Pagnoncelli.In apertura la copertina satirica di Maurizio Crozza.

La Coppa Italia entra nel vivo sulle reti Rai con la diretta delle semifinali di andata. Domani dalle 21.00 su Rai2, Stefano Bizzotto sarà impegnato nella telecronaca di Udinese-Fiorentina, supportato dal commento tecnico di Paolo Tramezzani e dalle interviste a bordo campo di Thomas Villa e Federico Calcagno. Mercoledì 5 febbraio, riflettori puntati sullo stadio 'Olimpico' per la sfida tra Roma e Napoli. Dopo la pesante sconfitta subita in campionato contro l'Atalanta, i partenopei cercano il riscatto contro i giallorossi di Rudi Garcia. Alle 20.35 su Rai1 e RaiHd, diretta della partita con telecronaca di Alberto Rimedio, commento tecnico di Aldo Dolcetti e le interviste di Luca De Capitani e Stefano Mattei. I pre e post partita delle due gare in programma saranno condotti da Andrea Fusco con la presenza in studio di Ubaldo Righetti.

In onda, domani ore 13.10 su Rai 3 e alle 20.30 su Rai Storia (ch. 54 del Digitale Terrestre e ch. 23 Tivù Sat), la storia di Cleopatra ha ispirato drammi, opere, romanzi, dipinti e film. Cleopatra VII fu l'ultima regina d'Egitto, cercò di restituire potenza e splendore al suo paese. Ma per tutti è la donna che ha stregato i due uomini più potenti di Roma: Giulio Cesare e Marco Antonio.La storia di Cleopatra si divide tra la Roma repubblicana, caput mundi, e Alessandria, capitale dell'Egitto tolemaico e del mondo ellenistico, l'oriente romano. E' il 48 a.C. quando Cleopatra si presenta a Giulio Cesare. Sette anni dopo è invece l'inizio della sua unione con Marco Antonio. Nel 31 a.C, la sconfitta navale di Azio porterà alla morte tragica di entrambi e lei, come narra la leggenda, si suicidò con il morso di un serpente.Cleopatra, dice lo storico Giovanni Brizzi, ''era una donna con una visione politica lucida e strategica: influenza con le sue armi Roma per restituire potere al suo paese, in quel periodo estremamente instabile e che stava rischiando di perdere la propria indipendenza''. E' in questa situazione che Cleopatra inizia a tessere le sue strategie: un donna non bella, scrive di lei Plutarco, ma di grande fascino e che parlava tutte le lingue del mondo.

Domani alle 10.00 Eleonora Daniele condurrà Unomattina Storie Vere, si parlerà delle vite strozzate a causa dell'usura. I protagonisti della puntata racconteranno come sono finiti nella rete degli strozzini senza scrupoli. Sono due imprenditori Franca Di Candia e Gianluca Tirone, la prima aveva cinque negozi ma per ottenere un piccolo prestito, in un momento di crisi, ha distrutto la sua vita, è stata anche stuprata dai suoi aguzzini.L'altra storia, quella di Tirone, che più volte ha cercato di togliersi la vita, perché ridotto sul lastrico dai suoi aguzzini, è stato salvato dall'amore della sua famiglia. In studio a commentare le drammatiche testimonianze saranno ospiti don Aniello Manganiello e l'avvocato Luigi Ciatti dell'Ambulatorio Antiusura di Roma.

Racconta l'incontro a Tokyo tra un attore americano sul viale del tramonto e una giovane donna delusa dalla vita il film del 2003 ''Lost in translation'', in onda su Rai5 domani alle 21.15. La seconda opera di Sofia Coppola affronta il genere della commedia romantica declinandola attraverso i temi della solitudine, della noia esistenziale e dello straniamento dato dall'essere in terra straniera, sullo sfondo del paesaggio metropolitano giapponese. Protagonisti gli straordinari Scarlett Johansson e Bill Murray, candidato all'Oscar per il ruolo. Il film è valso a Sofia Coppola il premio Oscar per la miglior sceneggiatura originale.

Primo appuntamento della settimana con Gazebo, in diretta dal Teatro delle Vittorie di Roma, domani alle 23.20 su Rai3. Diego Bianchi racconterà le vicende politiche e non solo degli ultimi giorni, insieme al commento del giornalista Marco Damilano e alle vignette di Makkox- Marco D'Ambrosio. Al centro della puntata la Social Top Ten, con la classifica dei tweet, veri protagonisti delle ultime intense giornate politiche. La musica sarà come sempre live, insieme a Roberto Angelini e a Giovanni di Cosimo, accompagnati questa volta dalla batteria di Cristiano de Fabritiis.

Per ricordare Philip Seymour Hoffman, Rai Movie programma Jack Goes Boating (Jack Goes Boating), in onda domani alle 23.20 sul canale Rai dedicato al cinema. Unico film da regista di Seymour Hoffman, vede un'interpretazione poliedrica dell'attore scoperto all'inizio degli anni Novanta da Martin Brest e poi giunto all'apice della carriera con prove d'attore di caratura straordinaria, culminate con la vittoria agli Oscar e ai Golden Globe per Capote nel 2005. New York, Nuovo Millennio. Jack (Philip Seymour Hoffman) e' un guidatore di limousine, timido e impacciato, dalla vita sentimentale inaridita. L'incontro con Connie (Amy Ryan), programmato come appuntamento al buio dai due coniugi Clyde e Lucy, lo trascina sull'orlo della felicità. Nel frattempo, però, la coppia va in crisi.

Al centro della puntata di "Nautilus", in onda su Rai Scuola domani alle 19.30 (in replica ogni 4 ore), su Rai Scuola-Digitale Terrestre canale 146.i padri famosi la cui vita inevitabilmente spesso condiziona quella dei figli. ''I figli hanno bisogno di incontrare il padre - spiega Massimo Recalcati -, un incontro che non sempre è armonioso; si può però diventare padre e addirittura oltrepassare il proprio padre solo dopo averlo incontrato. Questo è il cuore dell'eredità: prendere ciò che ci è stato dato e poi oltrepassarlo''. E parlando di padri importanti, Paolo Jannacci rivela il suo rapporto con il padre Enzo: ''Ho intrapreso una carriera simile ma diversa da quella di mio padre: lui era un genio, io non lo sono. Papà era o bianco o nero, io sapevo invece di avere mille sfumature e le ho sfruttate''. Paolo Jannacci ha scritto un libro sul suo rapporto con il padre che - rivela - ''ho sempre chiamato Enzo''. ''Se da una parte - commenta Recalcati - chiamare per nome il padre annulla le distanze poiché se ne disconosce l'autorità, dall'altra consente che l'amore inizi dal lato più intraducibile, il nome''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza