cerca CERCA
Mercoledì 27 Gennaio 2021
Aggiornato: 09:11

Mondo Rai/Appuntamenti e novità

11 gennaio 2021 | 19.22
LETTURA: 9 minuti

alternate text
(Fotogramma)
Roma, 11 gen. (Adnkronos)

Da un paio di stagioni gennaio e febbraio, complice il calendario sempre più compresso, sono ormai mesi dedicati alla Coppa Italia, una delle grandi esclusive Rai per il calcio in chiaro. Tra ottavi, quarti e semifinali, da domani a mercoledì 10 febbraio si giocheranno 16 partite in 28 giorni, praticamente una partita ogni due. Un programma fittissimo, al quale si aggiunge anche la Supercoppa, Juve-Napoli, in programma a Reggio Emilia mercoledì 20 gennaio. Il quadro degli ottavi, con l'ingresso nel tabellone principale delle prime otto teste di serie, si aprirà con Milan-Torino, domani in diretta dal Meazza di San Siro, su Rai1 alle 20.45, con la telecronaca affidata a Luca De Capitani e Manuel Pasqual, le interviste e gli interventi da bordocampo di Francesco Rocchi e il presentation studio con Alessandro Antinelli e Marco Civoli: sarà l'occasione di rivedere in campo, dopo l'assaggio di sabato scorso, Zlatan Ibrahimovic, il leader assoluto della capolista della Serie A e, dopo quasi un anno, Daniele Baselli, il centrocampista granata fermo dal 29 febbraio dell'anno passato.

Da domani torna in prima serata su Rai2 alle 21.20, la sesta edizione di “Stasera tutto è possibile” il programma più divertente della tv condotto da Stefano De Martino. Portare il sorriso e il buonumore nelle case degli italiani continua ad essere - in questo momento più che mai - lo scopo di questo programma, realizzato in collaborazione con Endemol Shine Italy, tratto dal format che ha riscosso un grande successo in tutto il mondo Anything goes. Sul palco dell’Auditorium Rai di Napoli nessuna gara, né vincitori o vinti, ma tantissimi giochi che vedranno protagonisti comici, attori, personaggi dello spettacolo pronti a mettersi in gioco e a cimentarsi in prove tutte da ridere. Ospiti fissi del programma Biagio Izzo, Francesco Paolantoni e Vincenzo De Lucia, che proporrà le imitazioni dei suoi personaggi più celebri. Per il primo appuntamento, che avrà come tema la magia, si aggiungeranno: Elettra Lamborghini, Nathalie Guetta, Sergio Friscia, Paolo Conticini, Valeria Graci e Francesco Arienzo, i Gemelli di Guidonia e Mago Heldin. Nel corso delle otto puntate di questo feel good show, giunto alla sesta edizione, ritroveremo i giochi “classici” che in questi anni hanno conquistato il pubblico, a cominciare da La Stanza Inclinata, vera e propria icona del programma con il suo pavimento obliquo, di 22,5 gradi, così come Segui il labiale, Mimo senza fili, Cover Step o Speed Quiz. Ma ci saranno anche sfide nuove, che richiederanno, come sempre, grande capacità di improvvisazione destreggiandosi tra canto, ballo, imitazioni e varie abilità. Tra i giochi con cui esordirà questa nuova edizione ci saranno: All’unisono, Elastic speed, Serenata step, Stammi dietro dance, Pollovolo, Il grande brivido e Rumori di mimo. La prima puntata di Stasera tutto è possibile andrà in onda martedì 12 gennaio. Dalla settimana successiva, l’appuntamento con il comedy show sarà il lunedì, sempre in prima serata.

Durante il Medioevo sono esperti militari al servizio del papato o dei comuni. Nel 1400 riescono ad inserirsi nelle file dell’aristocrazia romana ed entrare nella Curia, trasformandosi da soldati in cortigiani. Comincia così la storia dei Farnese che Paolo Mieli e il professor Alessandro Barbero ripercorrono a “Passato e Presente”, in onda domani alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia. Una storia che riassume in maniera esemplare le caratteristiche delle grandi famiglie rinascimentali italiane. Un Farnese, nel 1534, viene eletto papa col nome di Paolo III e per contrastare la riforma luterana convoca il Concilio di Trento, sostiene il nuovo ordine dei gesuiti per difendere la fede cattolica e istituisce la congregazione del Santo Ufficio per combattere gli eretici. Come molti papi del Rinascimento ha una visione nepotista del potere, nomina cardinali i suoi nipoti e crea per il figlio un nuovo ducato, il ducato di Parma. La famiglia di guerrieri si trasforma così in una dinastia di principi. I suoi eredi, entrambi di nome Alessandro, il primo cardinale, il secondo condottiero al servizio del re di Spagna, determineranno i destini della Chiesa e dell’Europa.

Futuro del Governo e vicenda Trump a 'Radio Anch'io' su Rai Radio1 - 'Il caso Spotlight' su Rai5

Primo piano su recovery plan e sul futuro del Governo nella puntata di “Radio Anch’io” in onda domani alle 7.30, su Rai Radio1. Si parlerà poi di nuove regole e nuovi indici di rischio per definire i colori delle regioni, con le polemiche crescenti sulla scuola. E infine gli Stati Uniti, con due questioni: come saranno gli ultimi giorni di presidenza? Come valutare la decisione dei social di cancellare il profilo di Trump? Tra gli ospiti di Giorgio Zanchini: Maria Cecilia Guerra, sottosegretario all'Economia (LeU); Ugo Magri, quirinalista de La Stampa; Teresa Bellanova, ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Italia Viva);Alberto Bagnai, senatore e responsabile economico della Lega; Azzurra Meringolo, redazione esteri del GR; Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana; Massimiliano Fedriga, governatore del Friuli Venezia Giulia, Segretario Lega FVG; Achille Variati, sottosegretario all’Interno (Pd); Andrew Spannaus, giornalista e analista di politica internazionale, direttore del sito transatlantico.info; Beniamino Pagliaro, giornalista di Repubblica, fondatore di Good morning italia, esperto di new media; il Professore Juan Carlos De Martin, codirettore del Centro di Ricerca Nexa Internet e Società del Politecnico di Torino e Massimo Cacciari filosofo e politologo.

La storia del team di reporter del "Boston Globe", noti con il nome di "Spotlight", che ha portato alla luce un'inquietante verità: la complicità della Chiesa locale negli abusi sui minori. Un’inchiesta dalla quale è nato un caso di portata mondiale e che il regista Tom McCarthy racconta nel film vincitore di un Oscar “Il caso Spotlight” - con Mark Ruffalo, Michael Keaton, Rachel McAdams, Liev Schreiber, John Slattery - in onda domani alle 21.15 su Rai5, anche in lingua originale e senza interruzioni pubblicitarie. Nell'estate del 2001, il giornalista Marty Baron arriva da Miami per assumere l’incarico di direttore del quotidiano "Globe" e per prima cosa affida al team Spotlight il compito di indagare sul caso di un sacerdote locale, accusato di aver abusato sessualmente di decine di giovani parrocchiani nel corso di 30 anni. Consapevoli che perseguire la Chiesa cattolica di Boston provocherà serie conseguenze, il caporedattore di "Spotlight" Walter "Robby" Robinson, i giornalisti Sacha Pfeiffer e Michael Rezendes, e il ricercatore Matt Carroll iniziano a scavare profondamente nel caso attraverso colloqui con l'avvocato delle vittime, Mitchell Garabedian, attraverso interviste ad adulti che sono stati molestati da bambini e perseguendo il rilascio dei casellari giudiziari sigillati. Ben presto per il gruppo diventa evidente quanto la protezione sistematica dei sacerdoti implicati da parte della Chiesa sia molto più ampia di quanto avessero mai immaginato. Nonostante la ferma resistenza dei funzionari religiosi, tra cui il Cardinale Law di Boston, nel gennaio 2002 il "Globe" decide di pubblicare l'inchiesta, aprendo la strada per ulteriori rivelazioni, anche a livello internazionale. Oscar 2016 per miglior film e sceneggiatura originale. Candidato ai Golden Globes 2016 per miglior film drammatico, regia e sceneggiatura. Fuori concorso alla 72a Mostra internazionale d'Arte cinematografica di Venezia (2015), ha ottenuto il 'Premio Brian'. Candidato al David di Donatello 2016 come miglior film straniero.

L’Italia è il paese che ha somministrato il maggior numero di vaccinazioni nell’Unione Europea, per ora si va avanti con il vaccino Pfizer-Biontech. Tra poco arriveranno le dosi del vaccino Moderna, in attesa di quelle di Astra Zeneca e dell’italiano ReiThera. Quali sono le differenze tra i diversi vaccini approntati dalle case farmaceutiche in termini di modalità di somministrazione, di efficacia e di effetti collaterali? E come sta andando nel resto d’Europa? Se ne parla domani alle 12.25 su Rai3, a “Fuori Tg”, lo spazio quotidiano di approfondimento del Tg3 a cura di Mariella Venditti e condotto da Maria Rosaria De Medici, con il genetista Giuseppe Novelli e con l’infettivologo Massimo Andreoni.

'Ossi di Seppia', la prima serie non fiction in esclusiva su Rai Play - 'Words and Pictures' su Rai Movie

Raccontare alle nuove generazioni, e non solo, eventi che hanno caratterizzato gli ultimi trent’anni della storia italiana attraverso le testimonianze di chi l’ha vissuta e guardare con occhi nuovi i nostri giorni. “Ossi di Seppia. Il rumore della memoria”, la prima serie “non fiction” esce in esclusiva su RaiPlay da domani. Ventisei puntate seguendo, settimana dopo settimana, il filo che intreccia il passato al presente fino a fondersi nell’impensabile, quel qualcosa che mai nessuno avrebbe immaginato potesse accadere e che invece finisce per sconvolgere completamente le nostre vite. Un racconto seriale emozionale e immersivo rivolto alla Generazione Z e ai Millennials, un antidoto per frenare la perdita della memoria collettiva. Questo l’obiettivo principale della prima serie Tv “non fiction” prodotta da 42° Parallelo per la piattaforma OTT del Servizio Pubblico. In ogni episodio, infatti, la memoria di ieri viene recuperata, attraverso le immagini delle teche Rai e le fotografie d’archivio, e riconnessa all’oggi grazie al racconto di testimoni d’eccezione, protagonisti all’epoca dei fatti. Tra le ventisei puntate quella sul metodo Di Bella, il primo caso mediatico che ha visto le persone schierate contro gli esperti, e la vicenda di Carlo Urbani, il primo medico a identificare un virus sconosciuto e letale persino per lui, la Sars. Si ripercorrono inoltre la tragedia di Rigopiano, l’assassinio di Giulio Regeni e le dimissioni di Papa Benedetto XVI. E ancora la morte improvvisa del calciatore Davide Astori e quella di Dj Fabo. Non si dimenticano il disastro nucleare di Fukushima e l’incidente di Seveso, due immani tragedie ambientali che attraverso le immagini d’archivio (le tute bianche che bonificano il terreno, l’istituzione di una zona rossa e l’invito delle autorità a restare a casa) ci riportano immediatamente all’oggi e alla pandemia che stiamo vivendo. Tutti eventi impensabili che hanno segnato il corso della Storia e il nostro modo di guardare il mondo. Eventi che, riletti alla luce di nuovi indizi e dettagli preziosi, permettono di comprendere in modo più chiaro e consapevole anche l’attuale presente segnato dalla pandemia. “Le storie che raccontiamo con “Ossi di seppia” – dice Elena Capparelli direttrice RaiPlay e Digital - sono destinate prioritariamente ai giovani e giovanissimi. È un progetto ambizioso che vuole restituire valore alla memoria recente, trasformandola in qualcosa di pulsante e vivo per le nuove generazioni. Il nostro obiettivo - prosegue Capparelli - è andare in controtendenza rispetto alla velocità e alla massa indistinta di informazioni in cui siamo sempre più spesso sommersi, per offrire riflessioni e prospettive di lettura, attraverso il patrimonio delle Teche Rai, attraverso testimoni d’eccezione, ma soprattutto grazie a una modalità narrativa moderna nel linguaggio e nel formato”.

Clive Owen e Juliette Binoche sono i protagonisti di “Words and Pictures” una commedia diretta dal regista australiano Fred Schepisi, in onda domani alle 21.10 su Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre). Jack Marcus è un docente di inglese con un passato da stella letteraria. Ogni giorno si scontra con l'apatia degli studenti immersi nel grigio mondo dei social network. Cerca così di incoraggiare i giovani a una maggiore valorizzazione della parola scritta tramite una serie di test, finendo addirittura per scontrarsi con la collega Dina Delsanto, decisa invece a far apprezzare l'uso delle immagini e delle arti figurative.

La storia discografica e personale della band, dall’album di esordio “Led Zeppelin I” al capolavoro “Led Zeppelin IV”. Un percorso al centro della video biografia in due parti dedicata ai Led Zeppelin in onda domani alle 23.30 su Rai5. Attraverso immagini live, dichiarazioni dei membri originali - Page, Plant, Bonham e Jones - e il racconto di musicisti, giornalisti e esperti del settore come il biografo Dave Lewis e Jerry Ewing di “Classic Rock Magazine”, il documentario ricostruisce, in ordine cronologic9o, tutta la discografia di una delle rock band più amate di tutti i tempi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza