cerca CERCA
Venerdì 18 Giugno 2021
Aggiornato: 15:26
Temi caldi

Mondo Rai/appuntamenti e novità

10 marzo 2021 | 20.17
LETTURA: 7 minuti

Su Rai1 ultimo appuntamento con 'Che Dio ci aiuti 6' - Su Rai2 debutta 'Anni 20'

alternate text
(Ipa/Fotogramma)

Ultimo appuntamento con la sesta stagione di “Che Dio ci aiuti”, la serie comedy ambientata nel convento più simpatico della tv, una produzione Lux Vide in collaborazione con Rai Fiction, per la regia di Francesco Vicario, in onda domani alle 21.25 su Rai1. Nel cast oltre ad Elena Sofia Ricci (Suor Angela), Valeria Fabrizi nel ruolo di Suor Costanza, Francesca Chillemi (Azzurra Leonardi) e Gianmarco Saurino (Nico). Nel primo dei due episodi Suor Angela, scoperta la verità su suo padre, non sa se rivelarla ad Erasmo. Nico nel frattempo prepara il matrimonio aiutato da Monica, ma il suo inconscio gli gioca un brutto scherzo. E mentre Azzurra si sente ormai una Super Suora, Carolina si comporta in modo molto strano: forse ha a che fare con il suo misterioso passato? Nell’ultimo episodio della stagione sei, invece, Erasmo sembra non essere scalfito dalla verità su Primo e suor Angela non se ne fa una ragione: è convinta che nasconda qualcosa. Ed effettivamente il ragazzo ha un piano. È arrivato il giorno del matrimonio di Nico e Ginevra, ma mille imprevisti e sorprese rischiano di far saltare la cerimonia: riusciranno a sposarsi?

Prende il via domani in prima serata “Anni 20”, il nuovo magazine settimanale di Rai2 che punta a raccontare senza filtri la realtà del nuovo decennio, in onda alle 21.20. Condotto da Francesca Parisella, gestito da un gruppo autorale affiatato e dinamico, il programma sarà animato da una nutrita squadra di affermati e agguerriti inviati, composta da: Simona Arrigoni, Filippo Barone, Paolo Chiariello, Salvatore Dama, Carmine Gazzanni, Marica Giannini, Maria Teresa Giarratano, Filomena Leone, Emanuela Pala, Francesco Palese, Marco Piccaluga, Roberta Piccardi, Carlo Puca, Alessandro Sansoni. Il format amplia l’offerta informativa della tv pubblica e pesca dalla consolidata tradizione Rai pur sperimentando una formula editoriale innovativa, è infatti un “magazine” televisivo di quasi 2 ore che indaga nella vita vera della società: servizi, reportage, storie, interviste e inchieste sui temi di attualità, soprattutto su quelli dimenticati, o nascosti, dal mainstream dell’informazione. 'Anni 20' propone così il racconto senza filtri della realtà, davanti al quale ogni singolo telespettatore sarà libero di formarsi una sua personale opinione. Il programma, infatti, punta a superare la prassi di basare l’informazione sul talk show, riservandosi anzitutto di esporre i fatti, nudi e crudi. La conduttrice accompagna gli avvenimenti in osmosi con gli inviati, a volte li narra, altre ancora li sottopone ai rari e competenti ospiti in studio - di volta in volta, opinionisti, professionisti, politici e polemisti – ai quali tocca confrontarsi, appunto, con la realtà e non con un avversario politico o professionale. Nella prima puntata si parlerà dei lati oscuri del cibo che arriva a domicilio dalle dark kitchen, le cucine a basso costo proposte ai ristoratori da alcune multinazionali del delivery. Durante le due ore di diretta Francesca Parisella tra servizi, reportage, storie e interviste esclusive farà luce su temi e problemi ingigantiti da un anno di pandemia e che restano tradizionalmente ai margini del mainstream. La prima puntata racconterà anche il dramma delle lunghe liste d’attesa per le cure dei malati non Covid e dei relativi indebitamenti per curarsi nelle strutture private e lo spaesamento psicologico dei bambini di fronte al lockdown. La squadra di inviati mostrerà poi un fenomeno che non conosce invece il lockdown, quello dell’immigrazione, e come vivono d’inverno gli abitanti di Lampedusa, quando i riflettori si spengono, senza neanche un ospedale di riferimento, mentre un live da San Patrignano e due interviste esclusive racconteranno il mondo della droga lontano da feste e fasti. Un tema sul quale la conduttrice si confronterà in studio con il cantautore-conduttore e scrittore Enrico Ruggeri, che analizzerà anche il fenomeno dei trapper, protagonisti, oltreché della recente edizione di Sanremo, di due servizi dedicati al costume contemporaneo. In collegamento, a dire la sua sui temi affrontati, ci sarà Alessandro Giuli. Gli inviati della prima puntata sono Filippo Barone, Paolo Chiariello, Salvatore Dama, Marco Piccaluga, Emanuela Pala e Alessandro Sansoni.

Pagine di Arvo Pärt, György Ligeti, Samuel Barber, Gustav Mahler, con la partecipazione del soprano Christiane Karg: è il programma dell’“Europakonzert 2020”, il tradizionale concerto annuale che celebra la fondazione della Berliner Philharmoniker e che Rai Cultura propone domani alle 21.15 su Rai5. Sul podio il Maestro Kirill Petrenko. La regia tv è di Henning Kasten.

Su Rai3 ultimo appuntamento con 'Lui è peggio di me' - Su Rai4 al via nuova serie 'Re di Cuori'

Domani va in onda alle 21.20 su Rai 3 il quarto ed ultimo appuntamento di “Lui è peggio di me”, il “sit show” della coppia Marco Giallini e Giorgio Panariello. Due grandi professionisti solo apparentemente molto diversi per uno spettacolo esilarante. Un unico studio che si divide in due scene diverse che si intersecano tra monologhi, interviste, canzoni e gag insieme ad ospiti del mondo dello spettacolo. Nel corso delle serate si alterneranno momenti di grande musica, sulle note della band diretta da Maurizio Filardo, a momenti di cucina, teatro, attualità e tanto altro. Nell’ultima puntata di “Lui è peggio di me”, tanti amici e colleghi che si alterneranno sul palco e si cimenteranno in gag inedite insieme ai due padroni di casa: Mara Venier, Alessandra Amoroso, Emma, Nek, Piero Pelù, Edoardo Bennato, Dario Ballantini, Franco Di Mare, Enzo Miccio, Raul Cremona, Leonardo Fiaschi, Sigfrido Ranucci.

Rai Premium (canale 25 del digitale terrestre) trasmette, da domani alle 21.20, le prime due stagioni della serie comedy-drama australiana “Re di Cuori”. Al centro delle vicende Hugh Knight, interpretato da Rodger Corser, chirurgo cardiaco in ascesa, infallibile e attraente. Il medico ha un’alta considerazione di sé stesso. È consapevole di avere grandi qualità e capacità intuitive in sala operatoria. Questo suo talento gli ha dato la possibilità di salvare molte vite umane. Il dottor Knight, però, vive una vita al di fuori delle regole e per questo si trova molto spesso in situazioni complicate e ingestibili. Dopo alcuni episodi problematici, la commissione medica lo sospende dalla professione chirurgica e lo condanna a lavorare per un anno come medico generico nella sua cittadina di origine, Whyhope. A questo punto l’unico modo per salvaguardare la brillante carriera di Knight sarà quello di lavorare in un piccolo ospedale, con poche risorse, circondato dalla famiglia con cui non ha rapporti da tempo, con i suoi vecchi amici, dei colleghi bizzarri, degli strani pazienti e un’ex-fidanzata che si è appena sposata. La serie, il cui titolo originale è Doctor Doctor, è stata girata a Sydney e nello stato del Nuovo Galles del Sud, e diretta a più mani da Peter Salmon, Kriv Stenders e Jeremy Sims. Nel cast, oltre al protagonista Rodger Corser, troviamo Nicole da Silva, Ryan Johnson, Hayley McElhinney, Tina Bursill e Steve Bisley.

Autore e frontman degli Stereophonics, è tra i migliori esponenti del post-brit pop: Kelly Jones si racconta a Paul Toogood nel secondo episodio della serie “The Great Songwriters II”, in onda domani alle 23.15 su Rai5. La band gallese ammirata persino da Bob Dylan si esibisce in un mini-set acustico: Traffic, Dakota, Caught by the Wind, e What's All the Fuss About?

A 'Tg2 Italia' i dieci anni da Fukushima - Disturbi del sonno e presbiopia a 'Elisir' su Rai3

Domani a “Tg2 Italia” la rubrica giornalistica condotta da Marzia Roncacci, in diretta alle 10 su Rai2, uno spazio dedicato ai dieci anni dal disastro di Fukushima. Per capire la devastazione di quei giorni e il rischio nucleare non ancora superato, in studio i due inviati del Tg2, Maurizio Martinelli e Carlo Petrone, che all’epoca con i loro reportage esclusivi riportarono in Italia le immagini e la testimonianza dei danni dello tsunami giapponese. Nella seconda parte del programma si parlerà invece dei carciofi, un ortaggio tipico della cucina italiana e in particolare della tradizione romana. Come riconoscerne la qualità, il loro valore nutriente e quali i modi di cucinarli saranno gli argomenti degli ospiti: Nerina Di Nunzio, esperta enogastronomica e Emma Balsimelli, nutrizionista.

“Elisir” è il programma di medicina in onda tutti i giorni alle 11.00 su Rai3, condotto da Michele Mirabella e Benedetta Rinaldi. Può succedere di soffrire il sonno anche di giorno o di non dormire bene la notte. Sono delle patologie? Se ne parla nella prima parte della puntata in onda domani, con il professor Luigi Ferini Strambi, primario del Centro di Medicina del Sonno dell'IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano. Si tratterà, poi, di un disturbo che colpisce tutti, dopo i quarantacinque anni, quando ci si accorge di non riuscire più a leggere da una certa distanza: la presbiopia. In studio il professor Leopoldo Spadea, direttore di oculistica all’Ospedale Umberto I di Roma. In chiusura, tutti i consigli su come preparare le conserve in casa, con la dottoressa Sabina Rubini, Biologa ed Esperta in Sicurezza degli Alimenti.

Un viaggio alla scoperta di un luogo da sempre al centro dell’interesse di archeologi e studiosi, come dei suoi milioni di visitatori che lo rendono uno dei principali siti turistici di Francia. L’abbazia di Mont Saint Michel è la protagonista del documentario “Mont Saint-Michel: la verità nascosta”, in onda in prima visione domani alle 21.10 su Rai Storia per “a.C.d.C.” con l’introduzione del professor Alessandro Barbero. È un isolotto a poche centinaia di metri dalla costa normanna, in una baia le cui maree dall’eccezionale ampiezza – circa 13 metri di dislivello – lo rendono difficilmente accessibile, praticamente inespugnabile. Abitato dall’Ottavo secolo, è stato un importante centro monastico, poi celebre abbazia, ma anche una fortezza e, durante la Rivoluzione, è stata adattata a prigione. Storici, archeologi e architetti sono all’opera su un labirinto di costruzioni sovrapposte nel corso dei secoli per ricostruirne la storia e per decifrare le tracce delle sue multiple funzioni.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza