cerca CERCA
Lunedì 20 Settembre 2021
Aggiornato: 23:48
Temi caldi

Mondo Rai/Appuntamenti e novità

06 luglio 2021 | 21.02
LETTURA: 6 minuti

alternate text
- FOTOGRAMMA

Il 24 marzo 1976, con un colpo di stato militare, il generale Jorge Videla conquista il potere in Argentina e, sospesa la Costituzione, instaura un regime di terrore che colpisce ogni forma di dissenso. Oppositori politici, intellettuali e studenti, o semplici simpatizzanti di sinistra vengono sequestrati e fatti sparire senza pietà. A “Passato e Presente”, in onda domani alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia, Paolo Mieli e la professoressa Benedetta Calandra raccontano la dittatura argentina di Videla. I desaparecidos torturati e uccisi durante il regime saranno più di 30.000. Le madri degli scomparsi s’incontrano a Plaza de Mayo, nel centro di Buenos Aires, e in breve tempo diventano il principale gruppo di opposizione al regime. Deposto Videla nel 1981 per mano del generale Viola, la dittatura si sfalda definitivamente nel 1983, dopo la sconfitta argentina alle Falkland. Il nuovo presidente, eletto con libere elezioni, Raul Alfonsin, eredita un paese sul lastrico. Anche il percorso della giustizia sarà lungo e tortuoso: i generali condannati per violazione dei diritti umani nei processi degli anni ’80 torneranno in libertà grazie all’indulto voluto dal presidente Menem nel 1989, e bisognerà aspettare il 2003, perché la giustizia riprenda il suo corso.

Domani in prima serata alle 21.20, Rai4 (canale 21 del digitale terrestre) rimane nei territori del giallo e del mistero con “Paziente 64 - Il giallo dell’isola dimenticata”, un intrigante thriller scandinavo diretto da Christoffer Boe e tratto dal romanzo di Jussi Adler-Olsen. In un appartamento di Copenaghen vengono ritrovati tre corpi mummificati, seduti attorno a un tavolo con un quarto posto vuoto. I detective Mørck e Assad, assegnati al Dipartimento Q che si occupa dei casi irrisolti, dovranno scoprire l’identità dei tre cadaveri mummificati e capire perché c’è un posto vuoto al loro tavolo, forse destinato a una quarta vittima.

A centodieci anni dalla nascita, Rai Cultura celebra Gian Carlo Menotti, compositore e librettista italiano, con il Concerto di Gala dalla Piazza del Duomo di Spoleto registrato in occasione del 90° compleanno del maestro e proposto domani alle 21.15 su Rai5. Il concerto – diretto da Richard Hickox – vede la partecipazione, come solisti, di Susan Bullock, Placido Domingo, Renée Fleming, Carmela Remigio, Jean-Ives Thibaudet. Nel programma, musiche di Verdi, Dvorak, Sorzabal, Ravel, e dello stesso Menotti. Regia televisiva di Carlo Tagliabue.

Al Tg1 omaggio a Raffaella Carrà - su Rai5 'Prossima fermata America'Domani un lungo corteo permetterà di rendere omaggio a Raffaella Carrà, scomparsa ieri a 78 anni. Il racconto dell’ultimo viaggio della grande artista sarà a cura del Tg1, dalle 15.50 alle 17.40: in studio Emma D’Aquino e in collegamento tanti ospiti. Dopo la partenza dalla casa romana dell’artista in via Nemea 21, prima tappa all’Auditorium Rai del Foro Italico di Piazza de Bosis, in cui per anni andò in onda “Carramba!”, programma televisivo di grande successo e popolarità tra il 1995 e il 2008, felice combinazione di varietà e tv verità. Seconda tappa in via Teulada 66, di fronte agli storici studi in cui Raffaella Carrà fece il suo debutto al fianco di Lelio Luttazzi nel 1961 con la trasmissione “Tempo di danza”. Negli studi di via Teulada venne realizzato nel 1983 anche un grande successo che riempì per la prima volta il mezzogiorno televisivo degli italiani “Pronto, Raffaella?”, tra quiz per i concorrenti da casa, coreografie e momenti di musica. Il corteo si fermerà anche in un altro luogo che è stato una seconda casa per la cantante e presentatrice televisiva, il Teatro delle Vittorie, sede di tanti programmi Rai tra cui “Mille Luci”, che vide Raffaella Carrà accanto alla cantante Mina e dove la showgirl condusse in coppia con Corrado “Canzonissima” tra il 1970 e il 1971. Proprio al teatro delle Vittorie era stato realizzato l’ultimo show condotto dalla poliedrica regina della televisione “A raccontare comincia tu”. Immancabile un momento di sosta anche davanti alla sede Rai di viale Mazzini dopo il quale il corteo si dirigerà verso il Campidoglio dove verrà allestita la camera ardente che resterà aperta dalle 18 fino alla mezzanotte di mercoledì 7, poi dalle 8 alle 12 e dalle 18 alla mezzanotte di giovedì 8 e infine venerdì 9 dalle 8 alle 11, per rendere omaggio a una donna che è stata un’icona della televisione e del costume popolare. Rai trasmetterà in diretta, sempre a cura del Tg1, anche i funerali che si svolgeranno venerdì 9 luglio nella chiesa di Santa Maria in Ara Coeli dalle 12.Seguendo una speciale edizione canadese della Guida ferroviaria Appleton's della fine dell'Ottocento, Michael Portillo prosegue il viaggio in treno attraverso il Canada orientale nell’ultimo episodio della serie “Prossima fermata America”, in onda domani alle 20.15 su Rai5. Diretto a Toronto, visita Thousand Islands, Fort Henry e la Reale Accademia Militare del Canada per conoscere le storie di grandi personaggi dello spettacolo, dello sport e dell'industria canadese. Prima di lasciare il Paese, si concede un'avventura sulla Cn Tower per ammirare il più straordinario panorama di Toronto.Nella prima parte di “Tg2 Italia”, la rubrica condotta da Marzia Roncacci e in onda domani alle 10.00 su Rai2, si parlerà della nuova moda estiva di dissetarsi con frullati, centrifughe e mix di spremute che oltre a dare energia hanno il vantaggio di essere molto salutari. Una tendenza che sta per soppiantare cocktail e aperitivi a base alcolica. Esperti e sommelier in collegamento, insieme agli ospiti in studio Nerina Di Nunzio, esperta enogastronomica e il nutrizionista Giorgio Calabrese, ne spiegheranno pregi e varietà. Nella seconda parte, invece, si parlerà ancora dell’estate e dei capelli in particolare. La dermatologa Chantal Sciuto e l’hair-style Stefano Ciuti suggeriranno come difenderli da sole, salsedine e cloro delle piscine, e anche quali tagli e tinte sono più in voga.

Su Rai Movie 'Prima di lunedì' - su Rai Storia 'Il grande viaggio dei Vichinghi'Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre) trasmette domani alle 21.10 la commedia di Massimo Cappelli “Prima di lunedì”, con Vincenzo Salemme, Fabio Troiano, Martina Stella e Sandra Milo. Carlito è una persona complessa, un esteta, e possiede molte vecchie 500 di tutti i colori e una catena di supermercati. Deve far consegnare uno strano uovo di Pasqua molto appetibile in pieno agosto in una Torino deserta. Marco e Andrea, amici inseparabili, legati da Penelope, sorella di Andrea ed ex di Marco, sono proprio sulla strada di Carlito e della sua 500 verde. Penelope sta per sposarsi. Marco – che sta guidando – non è stato invitato. Mentre si affanna a convincere l’amico che non gli importa nulla del matrimonio e di Penelope, finisce dritto contro la 500. Ora i due sono in debito con Carlito.L’integrazione dei Vichinghi nella società carolingia adottando i costumi locali e convertendosi al Cristianesimo: lo racconta il professor Alessandro Barbero nel doppio appuntamento con “Il grande viaggio dei Vichinghi”, in onda domani dalle 21.10 su Rai Storia per “a.C.d.C.”. Nel 911 il carismatico capo vichingo Rollone assume il titolo di duca di Normandia e l’integrazione diventa un fatto compiuto. Un secolo e mezzo dopo, nel 1066, la morte del re Edoardo il Confessore apre in Inghilterra la lotta per la successione. Il duca di Normandia, Guglielmo, discendente di Rollone, può vantare dei diritti sul trono. L’arazzo di Bayeux è una straordinaria testimonianza delle operazioni militari – la preparazione, il viaggio, la battaglia – attraverso le quali i Normanni di Guglielmo sconfiggono ad Hastings i Sassoni di Aroldo ed assumono il controllo sull’Inghilterra. L’opera che nel 2004 ha riaperto la restaurata Fenice di Venezia, con la regia teatrale di Robert Carsen: è 'La Traviata' di Giuseppe Verdi diretta dal Maestro Lorin Maazel che Rai Cultura propone domani alle 22.15 su Rai5. Nel cast Patrizia Ciofi, Dmitri Hvorostovskij, Roberto Saccà, Eufemia Tufano, Elisabetta Martorana, Salvatore Cordella, Andrea Porta, Federico Sacchi. Regia tv di Patrizia Carmine.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza