cerca CERCA
Venerdì 18 Giugno 2021
Aggiornato: 03:13
Temi caldi

Mondo Rai/Appuntamenti e novità

27 aprile 2021 | 19.31
LETTURA: 7 minuti

Su Rai1 'Ulisse, il piacere della scoperta' - Documenti inediti su Denise a 'Chi l'ha visto?' su Rai3

alternate text
(Fotogramma)

Un’epidemia, non troppo diversa da quella che stiamo vivendo, ha tenuto separati per un lungo periodo il re Enrico VIII d’Inghilterra e Anna Bolena, all’epoca sua amante. A raccontarlo è Alberto Angela nella seconda puntata della nuova serie di “Ulisse, il piacere della scoperta”, in onda domani in prima serata su Rai1 alle 21.25. Durante la puntata, intitolata “Sei Regine per Enrico VIII”, Angela mostrerà le lettere autografe del re, custodite nella Biblioteca Apostolica Vaticana, che raccontano dettagliatamente la vita dei due amanti durante una delle ondate della “malattia del sudore inglese” che mise in ginocchio l’Inghilterra cinquecento anni fa. Sembrano scritte pochi giorni fa, ma non sono l’unico elemento di attualità nell’oscura vicenda del sovrano inglese. La puntata racconta infatti il punto di vista delle sue sei mogli, due delle quali ripudiate, due fatte decapitare e una deceduta in seguito al parto. Sei regine che hanno cercato di reagire, ciascuna a suo modo, alla violenza maschile della quale sono state vittime, in un’epoca in cui le donne non potevano far altro che subire il destino tracciato per loro dagli uomini. Sei storie tutte segnate da una tragica fine, che però le ha rese immortali e che tanti artisti e scrittori hanno narrato. Alla fine, a ereditare la corona d’Inghilterra sarà proprio una donna, una delle più grandi regine della Storia: Elisabetta I. Per molti la sua ascesa e il suo radioso regno rappresentano il riscatto al sacrificio di quelle sei donne che subirono le prevaricazioni del loro tempo. Alberto Angela cercherà anche di fare luce sul mistero delle tante gravidanze interrotte e delle tante morti premature tra i figli generati da Enrico VIII. Una ricerca americana ha infatti ipotizzato una spiegazione scientifica alla difficoltà del re e delle sue mogli a mettere al mondo dei maschi sani. La puntata, realizzata con la consulenza storica del Prof. Alessandro Barbero, è anche un appassionante viaggio nel ’500 inglese, dove le vicende private del re e delle sue mogli diventano eventi di importanza storica. Ed è anche un omaggio a Gigi Proietti, nella prima serie di Ulisse realizzata senza la partecipazione del grande attore da poco scomparso. Molte scene sono state infatti girate nel “suo” teatro, costruito sul modello dell’antico Globe Theatre di Londra nel quale Shakespeare rappresentava i suoi capolavori. E proprio la figlia di Gigi, Carlotta Proietti, apparirà in un cameo nei panni della regina Caterina d’Aragona.

“La nostra più grande solidarietà a Piera Maggio, ma non siamo noi che rubiamo i bambini”: così ha commentato Gennaro Spinelli, il presidente dell’UCRI, l’Unione delle Comunità Romanès in Italia, sul presunto coinvolgimento nel caso Denise Pipitone. Una vicenda ancora oscura, sulla quale continuerà ad indagare “Chi l’ha visto?” in onda domani alle 21.20 su Rai3, con Federica Sciarelli, attraverso nuovi documenti inediti. Si seguirà poi la sentenza per Martina Rossi, la studentessa genovese morta in un hotel a Palma di Maiorca, e arriveranno aggiornamenti sul cosiddetto comandante Marcos, l’uomo che ha riportato a casa una ragazza scomparsa. E poi, come sempre, gli appelli, le richieste di aiuto e le segnalazioni di persone in difficoltà.

Il popolo americano ha riposto la propria fiducia nella Casa Bianca, e in John Fitzgerald Kennedy: ma dalla sua elezione, si susseguirono disastri politici uno dopo l’altro. E i problemi per JFK non sarebbero finiti a breve: gli scandali che minacciavano la sua famiglia, come la presunta relazione con Marilyn Monroe (come dimenticare quel “happy birthday Mr. President” che mise profondamente in imbarazzo Jackie); il Sud del Paese infiammato dalle lotte per i diritti civili; il mondo preoccupato dalla possibile escalation di un nuovo conflitto mondiale. “I Kennedy”, la serie narrata da Martin Sheen, prodotta da Cnn e distribuita da Bbc, in onda domani alle 21.40 su Rai Storia, racconta il momento in cui la presidenza Kennedy comprese che la sua sopravvivenza poteva dipendere solo e soltanto dagli sforzi di tutta la famiglia.

'La risposta è nelle stelle' su Rai2 - 'Salome' di Strauss su Rai5

Domani alle 21.20 Rai2 trasmette il film "La risposta è nelle stelle", per la regia di George Tillman Jr, con Scott Eastwood, Britt Robertson e Alan Alda. Luke è un asso del rodeo, ma la sua carriera ha subìto una battuta d'arresto quando un toro l'ha disarcionato con violenza. Sophia è una studentessa di arte moderna che parteciperà ad uno stage presso una prestigiosa galleria di Manhattan. Sono destinati ad incontrarsi, ma non è facile conciliare due universi così diversi: ci vorrà l'intervento di Ira, un anziano con una grande storia d'amore alle spalle, per spiegare loro il significato del sacrificio dell'uno per l’altra.

Due prime serate con due tra i più recenti e celebrati spettacoli del Festival di Salisburgo, proposti per la prima volta sulla TV italiana: 'Salome' ed 'Elektra' di Richard Strauss, programmati da Rai Cultura domani e giovedì 29 aprile alle 21.15 su Rai5. Entrambe dirette da Franz Welser-Möst alla testa dei Wiener Philharmoniker, le opere hanno segnato le ultime edizioni del più prestigioso Festival di musica e opera del mondo, che nel 2020 ha compiuto cent’anni. 'Salome', in programma domani alle 21.15, è andata in scena nel 2018 con la regia, le scene e i costumi dell’italiano Romeo Castellucci, e ha visto il personale trionfo della protagonista: Asmik Grigorian, arrivata a un livello di identificazione quasi fisica con il personaggio della conturbante principessa giudaica. Accanto a lei, nel cast, anche John Daszak, Anna Maria Chiuri, Gábor Bretz e Julian Prégardien. La regia televisiva è curata da Henning Kasten.

Si rinnova l’appuntamento con “Restart - L’Italia ricomincia da te”, il talk condotto da Annalisa Bruchi con Aldo Cazzullo, in onda domani alle 23.20 su Rai2. Al centro della nuova puntata, l’andamento del virus e le riaperture: sono davvero un rischio calcolato o sono un azzardo? Mentre avanza la campagna vaccinale e i lavoratori messi in ginocchio dalla pandemia chiedono uno spostamento in avanti del coprifuoco, tutti sognano l’immunità di gregge. Con Maurizio Landini, segretario generale Cgil, si parlerà di crisi aziendali, di pensioni, del divario sempre più ampio tra garantiti e non garantiti e di come è cambiato, forse per sempre, il mondo del lavoro nell’ultimo anno. Con gli interventi di Pierpaolo Sileri, Sottosegretario alla Salute, Paola Diana, imprenditrice da Londra, Valerio Rossi Albertini, fisico nucleare al Cnr, Carlo D’Ippoliti, docente economia Università La Sapienza e Gianluca Timpone, commercialista. Con Giovanni Malagó, Presidente del Coni, della fondazione Milano Cortina 2026 e membro del comitato olimpico, si guarderà agli Internazionali di tennis, agli Europei di giugno e alle Olimpiadi di Tokyo in vista delle quali il Presidente ha chiesto di vaccinare 300 atleti azzurri. E ancora, i debiti del calcio, la crisi delle società sportive e i sostegni stanziati per il mondo dello sport.

Su Rai4 'L’uomo che uccise Hitler e poi il Bigfoot' - Su Rai Movie 'Modalità aereo'

La settimana di Rai4 (canale 21 del digitale terrestre) prosegue nel segno della prime visioni: domani alle 21.20 va in onda “L’uomo che uccise Hitler e poi il Bigfoot”, singolare dramma fanta-avventuroso che vede il candidato agli Oscar Sam Elliot nei panni di un veterano della Seconda Guerra Mondiale che riuscì addirittura a uccidere Adolf Hitler. La sua impresa venne insabbiata, ma il temerario ex-soldato fu contattato dall’FBI e dalla Royal Canadian Mounted Police per trovare ed uccidere il leggendario Bigfoot, portatore di un misterioso e letale virus che avrebbe potuto mettere in ginocchio l’intera umanità. Con un insolito tono drammatico, il film scritto e diretto da Robert D. Krzykowski si diverte a riscrivere la Storia, portando lo spettatore a immedesimarsi con un antieroe disilluso e pessimista cui è affidato il futuro dell’umanità. Il film è stato presentato in anteprima mondiale al Fantasia International Film Festival di Montréal.

Domani Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre) trasmette alle 21.10 il film “Modalità aereo”, una divertente commedia con Paolo Ruffini, Violante Placido, Lillo e Dino Abbrescia. Diego Gardini è un imprenditore di successo. Ricco e poco curante del bene altrui, non si fa scrupoli a sminuire il prossimo. Il suo atteggiamento gli si ritorce contro quando dimentica nel bagno di un aeroporto il suo cellulare di ultima generazione a cui sono collegati profili social, contatti e carte di credito. I due inservienti Ivano e Sabino decidono così di vendicarsi dell'arrogante riccone e di sfruttare la lunga durata del volo di Gardini verso Sidney per rubargli la sua vita digitale. E mentre Diego si trasforma nell'uomo più odiato del pianeta, c'è chi ne approfitta per sottrargli l'azienda di famiglia e mandare a rotoli la sua vita. Grazie all'aiuto di una bella assistente di volo e di nuovi inaspettati amici, però, scoprirà che la situazione non è poi così irreparabile.

Un fine settimana artistico a Mumbai; un incontro con l’artista Mickalene Thomas, che spiega la sua arte che ruota attorno ai concetti di femminilità, una visita alla più grande comunità artistica del mondo, Songzhuang. Li propone “The Art Show”, in onda domani alle 20.30 su Rai5. Nell’episodio, Kate Bryan e Will Best trascorrono un lungo weekend a Mumbai, inaspettata città d'arte che, accanto a opere millenarie e a ricordi dell'era coloniale, offre uno spaccato sorprendente sull'arte contemporanea e sul cinema asiatico. A Brooklyn, Carrie Scott incontra una delle artiste più interessanti di New York, Mickalene Thomas, che ha fatto della madre e di altre donne afroamericane molto glamour il suo soggetto preferito. Charming Baker è invece nei dintorni di Pechino, per esplorare la più grande comunità artistica del mondo, Songzhuang, che ospita gli atelier delle grandi star dell’arte contemporanea cinese.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza