cerca CERCA
Venerdì 20 Maggio 2022
Aggiornato: 17:49
Temi caldi

Grazia

Monica Bellucci: "Non vedo l'ora di diventare nonna"

22 settembre 2016 | 10.36
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Monica Bellucci (Foto AdnKronos) - ADNKRONOS

"Con gli anni ho imparato ad accettare i compromessi con la vita. Oggi apprezzo cose diverse, che un tempo non consideravo affatto. Per esempio non vedo l'ora di diventare nonna: se una delle mie figlie avesse un bambino molto presto sarei prontissima ad allevarlo. Mi dà molta forza pensare alla vecchiaia senza tristezza". Lei è Monica Bellucci: la nostra attrice più famosa, l’ultima diva italiana che si racconta al settimanale Grazia.

52 anni il 30 settembre, mamma di Deva e Léonie, 12 e 6 anni, le figlie che Monica ha avuto dal matrimonio con l’attore Vincent Cassel, finito nel 2013 dopo 18 anni di passione. Della fine del rapporto con Cassel, non ne vuole parlare ma non conferma di non essere in coppia in questo momento: "Ho molta difficoltà a parlare della mia vita privata. Come attrice sono un personaggio fin troppo pubblico, ma sono stata sempre attenta a mantenere uno spazio invalicabile riservato alla mia vita di madre e di donna. Adoro mangiare, bere, dormire: ho un atteggiamento epicureo verso la vita".

L’attrice che ormai vive in Francia da molti anni confida al magazine Mondadori cosa la seduce oggi in un uomo: "La forza che viene dall’esperienza. La trovo erotica. E l’erotismo non è questione di età: il mio primo servizio fotografico lo feci con Helmut Newton che aveva 81 anni, ma dentro era rimasto un ragazzo. Adoro gli uomini navigati che hanno combattuto le guerre della vita".

Di recente Monica è stata al Festival del Cinema di Venezia, dove il suo arrivo come protagonista del film di Emir Kusturica On the Milky Road (“Sulla Via Lattea”) ha scatenato il delirio dei fan, dei paparazzi e della stampa. L’attrice ha colpito tutti nel ruolo di una donna che vive un grande amore sotto le bombe, una delle interpretazioni più convincenti della sua carriera: il film, una favola surreale dallo stile movimentato e coloratissimo tipico di Kusturica (anche protagonista maschile), è ambientato durante la guerra che negli Anni 90 insanguinò i Balcani. Ed è proprio questa la cosa più pazza che la Bellucci dichiara di aver fatto di recente: "Girare il film di Kusturica. La lavorazione è durata tre anni, ho dovuto imparare il serbo, ho nuotato nell’acqua ghiacciata, mi sono gettata dalle rocce senza controfigura. Se non è follia questa, ma ne valeva la pena. "Mi sono pienamente rispecchiata nel ruolo di una donna matura, materna, sensuale, pronta al sacrificio", conclude l'attrice.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza