cerca CERCA
Domenica 29 Gennaio 2023
Aggiornato: 17:48
Temi caldi

Serie A

Montella: "Contro l'Udinese voglio vedere un Milan affamato"

16 settembre 2017 | 14.50
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Vincenzo Montella (foto Afp) - AFP

"La sconfitta con la Lazio? E' un bene che sia capitata questa brutta figura, spero che ci rimanga addosso per un po', voglio un Milan che abbia la fame necessaria per vincere anche le partite sporche". Vincenzo Montella vuole rivedere il Milan affamato di riscatto visto in Europa League contro l'Austria Vienna nel match di San Siro contro l'Udinese che arriva dopo il ko pesante dell'Olimpico contro i biancocelesti.

"Voglio una squadra rabbiosa e arrabbiata, non sempre si può vincere con la tecnica e la tattica. Non ci possiamo accontentare degli alti e bassi o di una grande vittoria -prosegue il tecnico campano in conferenza stampa a Milanello-. Ci sono partite in cui mi auguro vinceremo in maniera sporca, con la fame". "Dobbiamo pensare a noi stessi prima dell'avversario. L'unico obiettivo è la vittoria. Con l'Udinese ci saranno meno spazi rispetto all'Austria Vienna, il calcio italiano è così. Mi aspetto al stessa fame vista in Europa", spiega.

A Milanello Montella risponde anche al 'tormentone' se Bonucci renda meglio con la difesa a 3 o a 4. "I suoi numeri dimostrano che può giocare in una difesa a 3 o a 4. Ricordo partite di livello in Champions League anche con la difesa a 4. Si dà troppa importanza al modulo. L'altra sera a Vienna c'è stato un approccio diverso, c'è stata una mentalità da squadra ferita e affamata, ed è ciò che ci serve per crescere nel tempo. Ci sono state una velocità di palla e una qualità importanti".

E tornando sulla difesa dopo il lungo stop di Conti, Montella conclude. "In rosa abbiamo giocatori che possono giocare con quelle caratteristiche; Abate si avvicina molto alle caratteristiche tecniche di Conti e mi fido molto di lui, l'anno scorso ha fatto una grandissima prima parte di stagione prima dell'infortunio. Abbiamo Calabria con caratteristiche un po' diverse, chissà se nell'emergenza non spunti qualcosa".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza