cerca CERCA
Lunedì 23 Maggio 2022
Aggiornato: 19:58
Temi caldi

Moratti: "Scudetti Juve sono 36". E sui social 'torna' Calciopoli

29 luglio 2020 | 17.11
LETTURA: 1 minuti

alternate text
Foto Fotogramma

"Gli scudetti della Juventus sono 36". Massimo Moratti riaccende l'antica rivalità tra Inter e Juventus e sui social si scatena di nuovo il dibattito su Calciopoli. "Allo Stadium di Torino hanno apposto 38 scudetti? Si sono evidentemente distratti. Gli scudetti della Juventus sono 36, senza dubbio", ha detto l'ex presidente dell'Inter, intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, dopo avere elogiato i bianconeri per la conquista del noto titolo di fila in serie A. "Ma non lo dico per fare polemiche, tutt'altro -ha aggiunto Moratti-. Andrea Agnelli mi manda gli auguri per il mio compleanno e alle volte mi scrive '38' scudetti, altre '37'. Ormai è una forma di ironia tra noi. Ma mostrare '38' scudetti come qualcosa di cui essere orgogliosi proprio no...Io di quel periodo non sarei tanto orgoglioso".

Le parole di Moratti sono, come noto, riferite ai due titoli tolti alla Juventus dopo lo scandalo del 2006 e ancora oggi rivendicati come conquistati sul campo dalla proprietà e dal popolo bianconeri. I tifosi della Juventus e quelli dell'Inter, intanto, si dividono ancora sull'argomento e su twitter fanno schizzare l'hashtag 'Calciopoli' tra quelli in tendenza. L'argomento non lascia indifferenti nemmeno gli addetti ai lavori e gli ex calciatori. Come Marco Tardelli, ex giocatore proprio di Juventus e Inter, oggi candidato alla presidenza dell'Assocalciatori. "Bisogna smetterla con queste critiche -ha detto a chiare lettere Tardelli ai microfoni Rai-, la Juve ha vinto quel che ha vinto sul campo. Io credo che ognuno può decidere di mettere quello che vuole, poi verrà giudicato nel bene o nel male, non credo sia una cosa importante".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza