cerca CERCA
Sabato 02 Luglio 2022
Aggiornato: 07:19
Temi caldi

Turchia

"Morirò forse in una esplosione", l'inquietante post di una vittima a Istanbul

03 gennaio 2017 | 16.11
LETTURA: 2 minuti

alternate text
I funerali di una vittima dell'attacco terroristico a Istanbul (Afp)

E' agghiacciante rileggere ora, dopo la sua morte nell'attentato di Capodanno a Istanbul, il post che una delle vittime della strage al nightclub Reina scrisse prima di partire per la Turchia. ''Spero di divertirmi, ma nella peggiore delle ipotesi morirò in una esplosione e seguirò mia madre'', aveva scritto la 26enne libanese Rita Chami prima di partire per Istanbul. Studentessa alla facoltà di scienze e tecnologie presso l'American University di Beirut, la ragazza aveva perso da poco la madre a causa di un tumore.

La giovane è una delle 39 vittime dell'attentatore del sedicente Stato islamico (Is) e, si dice, è morta tra le braccia del fidanzato Elias Wardini.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza