cerca CERCA
Giovedì 07 Luglio 2022
Aggiornato: 11:15
Temi caldi

Morte broker Bochicchio, braccialetto elettronico conferma identità

21 giugno 2022 | 14.01
LETTURA: 1 minuti

Sarebbe morto a causa dei traumi dovuti all’incidente

alternate text
(Fotogramma)

Ci sono anche i resti del braccialetto elettronico trovati sul luogo dell’incidente a confermare che il corpo carbonizzato in seguito a un incidente in moto su via Salaria è quello di Massimo Bochicchio, il broker finito sotto processo a Roma per riciclaggio e abusiva attività finanziaria in seguito alle denunce presentate anche da alcuni vip e personaggi dello sport. Bochicchio era agli arresti domiciliari e aveva un permesso per poter uscire due ore al giorno.

Leggi anche

In attesa dell’esito definitivo degli esami disposti sul corpo, tra cui l’esame del Dna, gli inquirenti dunque non nutrono dubbi sull’identità. Risposte, invece, sulle cause della morte, sono attese dall’autopsia disposta dai magistrati di piazzale Clodio e affidati ai medici legali della Sapienza.

Il broker sarebbe morto a causa dei traumi dovuti all’incidente secondo quanto emerge dai primi risultati dell’autopsia effettuata oggi dai medici legali della Sapienza. Non emergerebbero segni macroscopici di eventi cardiaci, ma per capire se Bochicchio abbia avuto un malore prima dell’incidente saranno necessari ulteriori accertamenti che richiederanno almeno 60 giorni. Le fiamme sprigionate dalla moto potrebbe essere stata una concausa della morte. Come da prassi sono stati effettuati anche prelievi tossicologici.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza