cerca CERCA
Venerdì 23 Aprile 2021
Aggiornato: 15:27
Temi caldi

Morto a 138 anni l'uomo più vecchio del mondo, era coetaneo di Roosevelt

19 novembre 2020 | 16.46
LETTURA: 1 minuti

alternate text
Fotogramma

Un coetaneo del presidente americano Franklin D. Roosevelt è morto in Iran all'età di 138 anni. Lo riferisce l'agenzia di stampa ufficiale 'Irna', spiegando che Ahmad Soufi, un uomo di etnia curda nato nel 1882, si è spento ieri a Saqqez, nella provincia iraniana del Kurdistan. Secondo l' 'Irna', Soufi è "morto di vecchiaia". I curdi in Iran hanno fama di essere longevi.

La stessa agenzia pubblica una foto del 'shenasnameh' (certificato di nascita) e della carta d'identità, entrambi riportanti la data del 28 febbraio 1882, di quello che è stato con ogni probabilità l'uomo più vecchio del mondo. Il precedente primato è appartenuto fino allo scorso agosto al sudafricano Fredie Blom, morto a 'soli' 116 anni.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza