cerca CERCA
Lunedì 17 Gennaio 2022
Aggiornato: 05:57
Temi caldi

In calendario

Mostre in Italia: in viaggio con Giotto, Toulouse-Lautrec e Raffaello 'superstar'

20 settembre 2015 | 13.57
LETTURA: 4 minuti

alternate text
(Infophoto)

Da Giotto a Raffaello, da Toulouse-Lautrec a Tamara de Lempicka, è ricco il calendario delle mostre che attendono i visitatori su e giù per il Belpaese.

Alla Venaria Reale di Torino, dal 26 settembre al 24 gennaio 2016, l'appuntamento è con 'Raffaello. Il Sole delle Arti'. Il fulcro dell'esposizione è costituito da un nucleo di suoi celebri capolavori, che evocano il racconto della sua prodigiosa carriera artistica, le persone che ha conosciuto, le diverse città dove ha vissuto. A documentare gli anni della formazione è una scelta di opere dei maestri che hanno avuto un ruolo fondamentale, il padre Giovanni Santi, il Perugino, il Pinturicchio e Luca Signorelli.

Raffaello è protagonista anche a Milano, a Palazzo Reale, fino al 7 febbraio 2016, nella mostra 'Da Raffaello a Schiele. Capolavori dal Museo di Belle Arti di Budapest'. Settantasei opere provenienti dal più importante museo ungherese raccontano l'eccellenza dell'arte europea, dal Medioevo al Novecento: Raffaello, Tintoretto, Durer, Velasquez, Rubens, Goya, Murillo, Canaletto, Manet, Cezanne, Gauguin e altri artisti.

Sempre a Palazzo Reale, fino al 10 gennaio 2016, si svolge 'Giotto, l'Italia. Da Assisi a Milano', un viaggio ideale sulle sue orme nei primi decenni del Trecento attraverso l'esposizione di capolavori, per la prima volta esposti a Milano, che ripercorrono le tappe del lavoro del maestro in Italia fino al suo arrivo nella città, dove realizzò la sua ultima creazione, Gloria del Mondo, oggi perduta.

A Verona, approda oggi fino al 31 gennaio 2016 la mostra 'Tamara de Lempicka' a Palazzo Forti - AMO Museo Arena, un luogo che permette di evidenziare un aspetto inedito dell'artista, attraverso un percorso in cui l'arte della regina del Déco si intreccia con interventi musicali intessuti sulla sua epoca e sui suoi gusti personali generando 'seduzioni in musica'.

E poi a Genova, con la mostra 'Dagli Impressionisti a Picasso. I capolavori del Detroit Institute of Arts', dove ad essere esposti, dal 25 settembre fino al 10 aprile 2016, nelle sale dell'Appartamento del Doge di Palazzo Ducale, saranno i capolavori di artisti del 19esimo e 20esimo secolo come Van Gogh, Gauguin, Monet, Cézanne, Degas, Renoir, Matisse, Modigliani, Kandinsky e Picasso.

Mentre a Firenze c'è tempo fino all'11 ottobre per visitare, alla Galleria dell'Accademia (unica, ma solo al 14esimo posto, nella classifica dei migliori musei al mondo di Tripadvisor) la mostra 'L'arte di Francesco. Capolavori d'arte e terre d'Asia dal XIII al XV secolo' che si propone di documentare ai massimi livelli qualitativi la produzione artistica di diretta matrice francescana (pittura, scultura, arti suntuarie) dal Duecento al Quattrocento e di porre in evidenza l'attività evangelizzatrice dei francescani in Asia.

A Roma, Toulouse-Lautrec è il protagonista invece di una mostra in programma al Museo dell'Ara Pacis dal 4 dicembre all'8 maggio 2016.

Sempre nella capitale, dal 23 settembre all'8 novembre il Museo di Roma in Trastevere ospita ''Mc Mafia', mafia, camorra e 'ndrangheta nella storia del fumetto'. Pensata dall'Associazione daSud, la mostra è uno sguardo inedito e globale sulla rappresentazione delle mafie nella produzione fumettistica che va dal secondo dopoguerra ad oggi.

Il Museo di Roma, dal 26 settembre al 10 gennaio 2016, accoglie 'War is over. L'Italia della Liberazione nelle immagini dei U.S. Signal Corps e dell'Istituto Luce, 1943-1946', circa 140 immagini, anche inedite, e filmati d'epoca effettuati nel periodo tra lo sbarco degli alleati in Sicilia, nel luglio del 1943, e l'immediato dopoguerra.

Mentre dal 24 ottobre al 10 gennaio 2016 il Casino dei Principi e il Casino Nobile di Villa Torlonia ospitano ''Mario Sironi e le illustrazioni per 'Il Popolo d'Italia' 1921-1940'', esposizione che raccoglie 345 illustrazioni realizzate da uno dei più grandi protagonisti dell'arte italiana del '900 per il quotidiano ufficiale del Partito Fascista.

Ancora, sempre nella capitale, al 'Macro' di via Nizza, dal 27 novembre al 13 marzo 2016 si svolge la mostra antologica 'Gillo Dorfles. Essere nel Tempo', a cura di Achille Bonito Oliva.

In Calabria, dal oggi al 31 ottobre 2015 Palazzo Arnone a Cosenza, sede della Pinacoteca Nazionale, ospita 'Il sistema difensivo delle Torri Costiere in Calabria Citra', evento programmato per le Giornate Europee del Patrimonio 2015. Nella mostra fotografica sono esposte gigantografie delle più belle e interessanti torri costiere edificate durante il periodo del viceregno spagnolo sul territorio dell'antica Calabria Citra, corrispondente all'attuale provincia di Cosenza e a parte delle province di Catanzaro e Crotone.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza