cerca CERCA
Domenica 27 Novembre 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

Mostre: Pistoletto a Gallipoli, l'ulivo per la rinascita dalla Xylella

03 giugno 2015 | 16.42
LETTURA: 2 minuti

Michelangelo Pistoletto in Puglia dedica un'opera alla rinascita dall'epidemia di Xylella. Il maestro, uno tra i più importanti artisti contemporanei al mondo, sarà ospite da domani del Castello di Gallipoli, in provincia di Lecce, per l'inaugurazione della sua personale curata da Manuela Gandini. Pittore e scultore, esponente della Pop Art, animatore e protagonista del movimento dell'Arte Povera, Pistoletto ha ideato per Gallipoli tre grandi installazioni site-specific, che stimoleranno simbolicamente lo spazio di relazione tra le persone e la storia, riconnettendo il passato al presente.

La mostra, patrocinata dal Ministero dei Beni Culturali sarà aperta al pubblico da dopodomani 5 giugno al 27 settembre (ingresso 6 euro - ridotto 3 euro). Nella Piazza d’Armi sarà allestito il Terzo Paradiso, il segno iconico reso famoso dall'artista, al cui centro verrà posto un grande ceppo di ulivo dentro al quale germoglierà un ulivo neonato.

L’opera, tra quelle che saranno al centro della mostra, è dedicata dal maestro al Salento come segno di "soluzione e rinascita" a fronte dell’epidemia batterica che colpisce gli ulivi pugliesi. La Xylella e tutte le sue implicazioni saranno lette da Pistoletto attraverso le lente della "trasformazione e della guarigione". Venerdì 5 giugno alle 18 il Maestro sarà nella sala conferenze del Rettorato dell’Università del Salento per una lectio su “Il ruolo sociale dell’arte contemporanea”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza