cerca CERCA
Sabato 16 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:32
Temi caldi

Mostre, 'Umarekawaru', a Tokio byLudo e l'universo del riciclo

25 settembre 2021 | 20.33
LETTURA: 2 minuti

alternate text
'Umarekawaru', in mostra a Tokio, alla Galleria Haco, gli creazioni ecosostenibili ByLudo

In mostra a Tokyo presso la Galleria Haco 'Umarekawaru (rinascita), nata dai rifiuti', che vede protagonista il brand byLudo in collaborazione con 'Bodies of Waste' di Alexander Perrine (fotografie artistiche di Niko Wu) in programma dal 30 settembre al 3 ottobre.

Il progetto porta la firma di Ludovica Cirillo, designer italiano di byLudo brand di bijoux eco-tecnologici e architetto nello studio Kengo Kuma e associati. L'obiettivo è quello di mostrare in Giappone le possibilità e le espressioni artistiche dal mondo del riuso. 'Umarekawaru, born after waste' significa, infatti, la rinascita ed il riutilizzo della memoria collettiva attraverso l’uso di oggetti di scarto.

Ispirato dall’ artigianato tradizionale giapponese la griffe di bijoux eco-tech trasforma oggetti tecnologici di scarto in nuove forme con le quali la designer ed i rifiuti rinascono. La collezione 'Mottanai', concepita a Tokyo miscela pezzi di riuso tecnologici, materiale tipico del brand e li assembla attraverso le tecniche artigianali della tradizione locale.

Ospitata alla galleria Haco, spazio espositivo con più di 100 anni di storia, la mostra presenta tre nuovi pezzi artistici della collezione 'Mottanai'. Ciascuno oggetto è dedicato ad una tecnica artigianale diversa. Dai cavi elettronici assemblati col sistema mizuhiki, ai circuiti del computer realizzati col metodo origami, a pezzi di cd assemblati con il concetto del kintsugi.

Il progetto è diventata un’opportunità per creare una rete con altri artisti e menti creative ugualmente sensibili al concetto della sostenibilità. Alcuni bijoux saranno esposti sulle sculture di plastica riciclata di 'Bodies of Waste', dell’artista statunitense Alexander Perrine, mentre gli altri saranno accompagnati dalle foto artistiche di Niko Wu.

Si tratta di artisti che desiderano inviare, insieme, attraverso 'Umarekawaru, born after waste' un messaggio importante per le nuove generazioni ('Oggi più che mai abbiamo bisogno di dare nuova vita ad oggetti che non si usano più').

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza