cerca CERCA
Domenica 29 Gennaio 2023
Aggiornato: 16:45
Temi caldi

Motomondiale: Gp Giappone, Dovizioso pole MotoGp e Rossi secondo

11 ottobre 2014 | 08.37
LETTURA: 3 minuti

Il pilota della Ducati è stato il più veloce nelle qualifiche sul tracciato di Motegi con un giro in 1'44"502

alternate text
Andrea Dovizioso (Foto Infophoto) - INFOPHOTO

Andrea Dovizioso in pole position davanti a Valentino Rossi nella classe MotoGp del Gp del Giappone. Il pilota della Ducati è stato il più veloce nelle qualifiche sul tracciato di Motegi con un giro in 1'44"502. Dovizioso ha preceduto la Yamaha di Valentino Rossi (1'44"557) e la Honda Repsol di Dani Pedrosa (1'44"725), che ha ottenuto il terzo crono nella sessione chiusa con una spettacolare caduta. Lo spagnolo Marc Marquez, campione del mondo e leader iridato, con l'altra Honda Repsol aprirà la seconda fila dopo fatto segnare il quarto tempo (1'44"775). Il capoclassifica, che in Giappone può confermarsi campione con 3 gare d'anticipo rispetto alla fine della stagione, sarà affiancato dalla Yamaha del connazionale Jorge Lorenzo (1'44"784) e dalla Pramac di Andrea Iannone (1'44"854).

Andrea Dovizioso si gode la pole position. "Al podio, forse, possiamo pensarci. Su questa pista siamo molto veloci, siamo riusciti a limare decimi su decimi grazie al nostro lavoro", dice Dovizioso, ai microfoni di Sky Sport, dopo la seconda pole della carriera nella classe regina. La prima, datata 2010, era stata centrata sempre sull'asfalto di Motegi. "La qualifica è stata quasi perfetta, sono andato un po' lungo in discesa ma è andata comunque molto bene", aggiunge Dovizioso.

Soddisfatto Valentino Rossi. "Ho le pile buone...Sono molto contento, partire in prima fila è molto bello e importante", dice il pilota della Yamaha ai microfoni di Sky Sport. Rimane qualche rimpianto per la pole sfiorata e mancata di appena 52 millesimi. "Dovizioso è stato un po' più bravo mi ha fregato la pole, non la conquisto dal 2010 ma le qualifiche sono state comunque fantastiche", dice il Dottore, che prenderà il via davanti a tutti i big. Nelle prove ufficiali si è lasciato alle spalle le Honda Repsol di Dani Pedrosa e Marc Marquez e ha vinto il duello con il suo compagno, Jorge Lorenzo. "Domani -dice- spero di riuscire a stare con Marquez e Lorenzo".

Anche Marquez si dice soddisfatto, "anche se non ho centrato l'obiettivo della prima fila. Sono pronto a lottare per la vittoria". Il pilota della Honda Repsol può confermarsi campione del mondo MotoGp con 3 gare d'anticipo rispetto alla fine del campionato. Per riuscirci, dovrà chiudere davanti al suo compagno di team, Dani Pedrosa, che parte dalla terza posizione. E dovrà tenere d'occhio anche Valentino Rossi, secondo in griglia con la Yamaha alle spalle della Ducati di Andrea Dovizioso. "Sono soddisfatto perché siamo migliorati in vista della gara, abbiamo un buon passo", dice il leader iridato. "Purtroppo non sono riuscito a mettere insieme un giro perfetto nelle qualifiche, ma sono ottimista e sono pronto a lottare per la vittoria. Il mio ritmo è simile a quello di Rossi, Pedrosa e Lorenzo. E questo è importante", dice senza trascurare le chance di Dovizioso: "Con le gomme da gara può tenere un buon passo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza