cerca CERCA
Mercoledì 30 Novembre 2022
Aggiornato: 17:43
Temi caldi

MotoGp Italia, Marquez trionfa davanti a Lorenzo. Rossi è terzo

01 giugno 2014 | 14.56
LETTURA: 3 minuti

Lo spagnolo della Honda ufficiale si è imposto dopo uno spettacolare duello con il connazionale. Il ‘dottore’ festeggia con il gradino più basso del podio il traguardo dei 300 gran premi: “Torno sul podio al Mugello dopo 4-5 anni, lo dedico a tutti i tifosi”

alternate text
(Foto Infophoto) - INFOPHOTO

Marc Marquez trionfa nel Gp di Italia, allunga la striscia vincente ed è sempre più leader nella classifica del Motomondiale. Lo spagnolo della Honda ufficiale si è imposto dopo uno spettacolare duello con il connazionale Jorge Lorenzo, secondo in sella alla Yamaha ufficiale. Il podio è completato da Valentino Rossi, anch’egli su Yamaha, che festeggia con il terzo posto il traguardo dei 300 gran premi. Per Marquez è la sesta vittoria su altrettante gare fin qui disputate in questa stagione.

Dani Pedrosa ha chiuso ai piedi del podio con l’altra Honda ufficiale, seguito dal connazionale Pol Espargaro. Sesto posto per Andrea Dovizioso con la Ducati ufficiale davanti a quella del team Pramac guidata da Andrea Iannone. La top ten è completata dagli spagnoli Alvaro Bautista (Honda) e Aleix Espargaro (Forward Yamaha) e dal colombiano Yonny Hernandez (Ducati).

Per Marquez, dominatore assoluto della stagione, la sesta vittoria consecutiva porta in dote altri 25 punti che lo fanno volare a quota 150. Alle spalle del campione del mondo ora c’è Rossi, che con 97 punti sale a +1 su Pedrosa. La gara della classe regina al Mugello non ha tradito le attese e Marquez stavolta ha dovuto sudare fino alla fine per mantenere l’imbattibilità stagionale. “Questa è la gara in cui ho fatto più fatica, è stata la più difficile dell’anno”, ha ammesso Marquez.

Soddisfatto Valentino Rossi: “E’ stata una bella gara. Peccato per l’errore di ieri in qualifica, ho sbagliato gomma e sono dovuto partire decimo”. “Sono stato fortunato e bravo nei primi giri, non ho perso tanto tempo ma quando sono arrivato dietro a Marquez avevo più di un secondo e non ce l’ho fatta a stargli dietro, anche perché lui e Lorenzo sono molto bravi. Ma in tutta la gara avrò perso un secondo e sono stato veloce”, spiega il ‘dottore’ che in Italia non chiudeva la gara tra i primi tre dal lontano 2009: “Torno sul podio al Mugello dopo 4-5 anni, lo dedico a tutti i tifosi. E’ stato emozionante”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza