cerca CERCA
Venerdì 27 Gennaio 2023
Aggiornato: 12:49
Temi caldi

"Movida? Così rilanciamo il virus"

28 maggio 2020 | 09.23
LETTURA: 1 minuti

Il direttore scientifico della società italiana malattie infettive, Andreoni: "Alto rischio che in autunno riprenda"

alternate text
Foto Fotogramma

Le immagini della movida "mi preoccupano molto perché si sta facendo quello che non si deve fare. Così rilanciamo il virus; il caldo ci può un po' aiutare ma di fronte a queste cose non può fare nulla". Così Massimo Andreoni, direttore scientifico della Società italiana malattie infettive, ad Agorà su Rai3.

Rispetto all'ipotesi che il virus stia perdendo forza, Andreoni spiega: "Quello che sta accadendo non ci fa vedere che il virus si stia indebolendo, gli studi fatti su tantissimi campioni di virus fanno vedere che è cambiato poco. Queste segnalazioni di singoli casi non fanno la regola. Il virus rimane pericoloso per quello che è stato in tutte queste settimane".

"Una seconda ondata è possibile -dice ancora Andreoni-, dovrebbe essere subito dopo l'estate. Il rischio che nell'autunno il virus riprenda vigore è molto alto".

"I raggi ultravioletti un po' lo uccidono -spiega- e il caldo fa seccare prima le goccioline che noi emettiamo quando parliamo, cadono prima e tendono ad infettare meno. Un fatto molto meccanico, fisico".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza