cerca CERCA
Martedì 18 Gennaio 2022
Aggiornato: 14:10
Temi caldi

Manovra

Multe su fatture Iva, cambiano le regole

09 novembre 2016 | 17.13
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

Lo spesometro potrà essere semestrale, ma solo per il primo anno. Poi scatterà la comunicazione trimestrale. Lo prevede un emendamento al decreto legge collegato alla manovra, approvato dalle commissioni Bilancio e Finanze della Camera. La proposta di modifica, a prima firma Michele Pelillo (Pd), prevede che ''per il primo anno di applicazione, la comunicazione relativa al primo semestre è effettuata entro il 25 luglio''. Negli anni successivi, invece, ''la comunicazione relativa al secondo trimestre è effettuata entro il 16 settembre e quella relativa all'ultimo trimestre entro il mese di febbraio''.

Con un'altra proposta di modifica, a prima firma Paolo Petrini (Pd), vengono ridotte le sanzioni previste per l'omessa o errata trasmissione dei dati delle fatture Iva : viene fissata una multa di 2 euro per ciascuna fattura con un massimo di 1.000 euro per ciascun trimestre. La sanzione è ridotta alla metà, con un massimo di 500 euro, se la trasmissione è effettuata entro i 15 giorni successivi alla scadenza indicata ovvero se entro lo stesso termine viene trasmessa la correzione dei dati.

Per quanto riguarda i dati relativi alle liquidazioni periodiche, si stabilisce che l'omessa, incompleta o infedele comunicazione ''è punita con una sanzione da 500 a 2.000 euro'' che viene ridotta alla metà se la trasmissione è effettuata entro 15 giorni, ovvero se entro lo stesso tempo viene effettuata la trasmissione corretta dei dati.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza