cerca CERCA
Mercoledì 19 Gennaio 2022
Aggiornato: 02:35
Temi caldi

Musica: 'Civilta' Cattolica' ricorda Abbado, si e' opposto a degrado culturale

16 febbraio 2014 | 12.07
LETTURA: 2 minuti

La morte del maestro Claudio Abbado, avvenuta a Bologna lo scorso 20 gennaio, ''suggerisce qualche riflessione sulla vita di un uomo che si e' dedicato alla musica con tutte le sue energie''. Lo sottolinea la rivista ''La Civilta' Cattolica'' in un articolo che appare sul nuovo numero, a firma di padre Virgilio Fantuzzi e Doriana Laraia, dal titolo ''L'addio al maestro Claudio Abbado''.

Nominato senatore a vita dal Capo dello Stato lo scorso agosto, al di là della prestigiosa carriera come direttore di orchestra di fama internazionale, Abbado, ricorda il periodico della Compagnia di Gesu', ha eseguito musica nelle fabbriche, negli ospedali, nelle carceri.

Abbado, scrive ''La Civilta' Cattolica'' nell'articolo commemorativo, ''si e' prodigato per trasmettere la cultura musicale ai giovani fondando scuole e orchestre giovanili. Abbado credeva che la musica avesse il potere di risarcire l'uomo delle privazioni prodotte dall'emarginazione, dalla miseria, dall'abbandono. Ha tenuto alto il nome dell'Italia nel mondo e, con il suo talento e il prestigio acquisito, si è opposto al degrado prodotto dal disinteresse delle istituzioni nel campo della cultura''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza