cerca CERCA
Venerdì 30 Luglio 2021
Aggiornato: 21:46
Temi caldi

Musica, Peppe Vessicchio: "Dopo la pandemia ricomincio dall'Art Village"

15 giugno 2021 | 16.29
LETTURA: 2 minuti

Un auditorium, 14 aule e sale prove, 2 studi di registrazione, una sede di oltre 2mila e 500 metri quadrati in via di ampliamento

alternate text

"Dopo la pandemia ricomincio all'Art Village. Sarò alla guida della sezione Musica dell'hub culturale romano all'interno di una progettualità performativa che vedrà protagonisti molti giovani tra conoscenza e nuova consapevolezza di un'arte che viaggia, ma sempre con i piedi nel presente con l'obiettivo e la speranza di migliorarla". E' quanto ha dichiarato all'Adnkronos il maestro Peppe Vessicchio alla guida della sezione Musica dell'Art Village di Roma, la cui direzione artistica è affidata, da anni, a Luciano Cannito.

Un auditorium, 14 aule e sale prove, 2 studi di registrazione con computer e appartamenti per ospitare fino a 30 artisti, una sede di oltre 2mila e 500 metri quadrati in via di ampliamento. "Si tratta di numeri importanti, raccontano la possibilità di dare spazio all'arte, alla cultura, alle produzioni - ha spiegato Fabrizio Di Fiore, a cui si deve il progetto unico in Italia - Il nostro obiettivo è creare un futuro per i giovani, dare loro opportunità e lavoro attraverso la produzione artistica continuando a fare innovazione, onorando il nostro patrimonio culturale, mettendo in campo risorse imprenditoriali e visione manageriale. Quello che è mancato e manca allo spettacolo dal vivo nel nostro Paese".

"Voglio trasferire ai giovani entusiasmo, passione, impegno e serietà - ha aggiunto Peppe Vessicchio - Offrire loro la possibilità di misurarsi con spettacoli e produzioni. Purtroppo durante la pandemia è accaduta una cosa grave. Si chiudevano teatri, palestre, scuole di danza e poi il Cts si riuniva per comunicare quello che dovevamo fare. E' stata dura, molto dura questo vivere alla giornata soprattutto per i giovani. Sono stato male per loro. Ci sono luoghi dell'arte che producono economia. Devono essere salvaguardati e sostenuti".

Oltre al protocollo di intesa con l’Accademia delle Belle Arti di Roma per stimolare collaborazioni creative con gli studenti di scenografia e costume, all’interno dell’Art Village vi sono due compagnie di danza professionali, il Roma City Musical e il Roma City Ballet Company, che ospita star della danza internazionale, con cui l'Art Village ha realizzato la produzione di diversi spettacoli tra cui "Lo Schiaccianoci" e "Cenerentola", portati in tour nei teatri italiani e collezionando molti sold out.

All'interno dell'hub anche il Centro di Danza Balletto di Roma. Dal 1960, una delle storiche scuole d’Italia dove si sono formati grandi nomi del panorama della danza italiana ed internazionale. Non solo perfezionamento artistico e creativo, ma anche manageriale. E' il caso del Diploma Accademico in Performing Arts, con certificazione internazionale Pearson, che include materie dedicate agli aspetti legali, manageriali e alle strategie promozionali.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza