cerca CERCA
Mercoledì 08 Dicembre 2021
Aggiornato: 08:38
Temi caldi

Napoli: 17enne ucciso, disposta rilevazione impronte su scooter

20 settembre 2014 | 14.52
LETTURA: 3 minuti

Sarà eseguita la rilevazione delle impronte dattiloscopiche sullo scooter sul quale viaggiava Davide Bifolco, il 17enne ucciso da un carabiniere al termine di un inseguimento nel Rione Traiano nella notte tra il 4 e il 5 settembre. Gli esami erano stati richiesti ieri alla Procura di Napoli dal legale della famiglia Bifolco, avvocato Fabio Anselmo "al fine di verificare se sullo scooter siano presenti impronte di Arturo Equabile e se vi siano impronte riferibili a Vincenzo Ambrosio".

Equabile è stato arrestato la sera del 18 settembre a Casoria (Napoli) dai carabinieri in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli in seguito all'evasione dagli arresti domiciliari; secondo la ricostruzione fornita dai militari dell'Arma, nella notte tra il 4 e il 5 settembre Equabile era a bordo dello scooter sul quale viaggiavano Davide Bifolco e Salvatore Triunfo. Vincenzo Ambrosio, amico di Davide, ha invece dichiarato a giornali e tv di essere il terzo passeggero dello scooter.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza