cerca CERCA
Mercoledì 18 Maggio 2022
Aggiornato: 21:46
Temi caldi

Napoli, uomo si impicca in una scuola. Accanto al corpo un biglietto di scuse

22 aprile 2014 | 17.21
LETTURA: 1 minuti

alternate text

Napoli, 22 apr. - (Adnkronos/Ign) - Impiccato con una corda legata alla scala antincendio e i polsi legati da una fascetta elastica per prevenire ripensamenti. Si è ucciso così R. C., 44 anni, senza fissa dimora.

Il corpo è stato trovato questa mattina nel cortile dell'istituto comprensivo statale 'Cesare Pavese' in Via Domenico Fontana, nel quartiere Arenella a Napoli, a seguito di una segnalazione anonima al 113.

In un primo momento si era pensato a un omicidio, in considerazione del particolare delle mani legate dietro la schiena. Ma a stringere i polsi era una fascetta elastica, che secondo quanto ricostruito dalla polizia l'uomo avrebbe usato per impedire a se stesso reazioni al soffocamento. A poca distanza dal corpo, inoltre, è stata trovata una lettera nella quale il 44enne chiede scusa per il gesto che avrebbe di lì a poco compiuto, e la penna con la quale ha scritto il biglietto.

Nell'edificio, un istituto scolastico comprensivo che accoglie scuola materna, primaria e secondaria superiore, non c'erano studenti, rimasti a casa per le vacanze pasquali.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza