cerca CERCA
Lunedì 16 Maggio 2022
Aggiornato: 22:46
Temi caldi

Nasce Lux Lucis, la Fondazione che investe nell’Uomo del Futuro

11 maggio 2022 | 11.50
LETTURA: 4 minuti

L’essenza della Luce illumina la strada che porta ad un futuro di Benessere, Inclusività, Libertà e Spiritualità

alternate text
Tonino Salsone, Presidente della Fondazione Lux Lucis

Così come l’uomo del presente è artefice della sua sorte, anche l’Uomo del Futuro è un ricco mosaico di sfumature da costruire. Per accompagnare l’uomo nella direzione del rinnovamento e della crescita personale e collettiva, nasce la Fondazione Lux Lucis, un incubatore di idee e progetti che si impegna a definire una visione del futuro concreta e articolata, basata su Cultura, Ricerca, Educazione e Formazione. L’iniziativa è stata presentata a Milano il 10 maggio nella splendida cornice di Palazzo delle Stelline.

Leggi anche

Nasce Lux Lucis, la Fondazione che lavora per l’Uomo del Futuro (VIDEO)

L’obiettivo della Fondazione è esplorare, sperimentare e creare, condividendo idee, nuove metodologie e soluzioni che favoriscano la crescita della persona e della società.

Per poterlo fare è necessario mettere in moto un processo di evoluzione culturale, che sia ampio ed efficace, armonizzato e saldato agli elementi eterni e imprescindibili della Spiritualità e dell’Etica, come ha spiegato Tonino Salsone, Presidente della Fondazione, illustrando la mission con cui è stata concepita l’iniziativa: “Lux Lucis nasce con l’intento di fare del bene: siamo 12 persone con valori e pensieri comuni e abbiamo intenzione di costruire un incubatore di idee, passioni e risorse, pronto a mettersi al servizio della società ma soprattutto dell’uomo. Siamo infatti consapevoli che nulla è più prezioso della vita dell’Uomo e che fortunatamente tanti sono i soggetti, pubblici, privati, laici, religiosi, che se ne occupano”. Ha affermato Salsone a margine della conferenza di presentazione della Fondazione.

“Noi di Lux Lucis - ha proseguito il Presidente - siamo appena nati, non vogliamo sostituirci o concorrere con alcuno, non abbiamo la presunzione di considerarci migliori di altri o depositari di verità. Siamo nati per confrontarci e per dialogare con chi ha lo stesso sentimento e per dare il nostro contributo, con umiltà e con convinzione, per l'elaborazione e la realizzazione di progetti culturali utili all’Uomo del futuro, che vogliamo stia bene, sia libero, abbia in dote una dose massiccia di cultura e infine non trascuri, ma anzi alimenti costantemente, lo spirito. Queste, per noi di Lux Lucis, dovranno essere le caratteristiche fondamentali dell’Uomo del domani, il cui primario bisogno è il benessere. Per noi infatti il Benessere è il primo dei quattro pilastri su cui si fonda la mission di Lux Lucis e che devono comporre la vita di ognuno. Solo chi sta bene con se stesso può stare bene con gli altri, solo chi gode di benessere psicofisico è in grado di fare del bene per il prossimo”.

Benessere, Inclusività, Libertà e Spiritualità rappresentano i quattro pilastri alla base della mission che i fondatori della Fondazione Lux Lucas hanno deciso di abbracciare. Essi mirano alla realizzazione di un Uomo del Futuro più sano, pronto ad accogliere, capace di decidere e pensare consapevolmente e più illuminato.

La Fondazione Lux Lucis si promette dunque di migliorare il presente per progettare e contribuire a realizzare l’Uomo del futuro, dove scienza e tecnologia siano lo strumento potente ed efficace al servizio del miglioramento della vita su questo Pianeta.

La prima importante ricerca scientifica di Lux Lucis riguarda il ruolo dei mitocondri nello sviluppo e nel mantenimento di una serie di disturbi che affliggono la nostra società, come le sindromi metaboliche, il long Covid ed altre patologie non risolte.

Impostata e diretta dal Professore Enzo Soresi, primario emerito di pneumologia dell’Ospedale di Niguarda, e dall’immunologo Alberto Beretta, Presidente e Direttore scientifico di SoLongevity, la ricerca sui mitocondri mira alla messa a punto di un protocollo di intervento capace di migliorare la vita delle persone che soffrono delle sopracitate malattie.

“La ricerca è partita da un gruppo di persone che ritiene di aver avuto danni mitocondriali da farmaci antibiotici. Mi sono dunque messo alla ricerca di un esame che potesse in qualche modo dimostrare il danno mitocondriale - ha spiegato il Professore Enzo Soresi - Abbiamo eseguito su circa 14 di questi soggetti il prelievo di sangue e lo studio del DNA mitocondriale ha restituito un esito interessante: le variabilità quantitative che possono interessare il DNA mitocondriale non sempre si traducono in un dato clinico. Siamo quindi passati ad uno studio di farmacologia, grazie al quale abbiamo capito qual è l’attività del mitocondrio e scoperto una correlazione interessante tra questa e l’obesità”.

Soresi ha quindi concluso: “Da questo momento la nostra ricerca si concentrerà principalmente sull’obesità, con l’obiettivo di dimostrare che l’obeso che assume determinate sostanze può migliorare l’attività mitocondriale e di conseguenza la salute di queste persone”.

I primi incoraggianti risultati hanno permesso infatti di identificare alcuni difetti funzionali dei mitocondri nei pazienti analizzati (affetti da sindrome metabolica e sindrome long Covid).

Grazie ad un’ulteriore fase della ricerca sarà possibile approfondire ulteriormente le conoscenze sulla funzionalità mitocondriale in entrambe queste patologie e individuare soluzioni e metodi di cura.

La Fondazione Lux Lucis ha già pianificato per il biennio 2022/23 nuove iniziative sociali e scientifiche che concorreranno alla positiva trasformazione del modo in cui oggi si vive, adottando come riferimento centrale sempre la figura dell’Uomo e la sua evoluzione, con un occhio attento ai problemi e alle esigenze materiali e con l’altro orientato verso la tutela dei diritti fondamentali, a cominciare proprio dalla Libertà.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza