cerca CERCA
Sabato 10 Aprile 2021
Aggiornato: 14:00
Temi caldi

Moda: nasce 'Sensumlab', vestirsi per cambiare la propria vita

22 febbraio 2015 | 12.00
LETTURA: 4 minuti

Un laboratorio che punta a creare l'occasione per liberarsi dall'omologazione e vestire i 'nostri' panni, creato da Carla Armillei e Simona Berardi, artigiana e serigrafa la prima, pranoterapeuta la seconda

alternate text
Simona Berardi e Carla Armillei, creatrici di 'Sensumlab'

'Mi racconti chi sei e insieme creiamo il tuo nuovo look. Vèstiti per cambiare la tua vita'. Potrebbe essere questo lo slogan di Carla Armillei e Simona Berardi, artigiana e serigrafa la prima, pranoterapeuta la seconda. Due giovani donne che hanno creato, a Roma, 'Sensumlab', un laboratorio di sartoria fondata sulla ricerca e lo studio delle stoffe e dei materiali, di serigrafia artigianale con colori ad acqua di origine naturale e di fotografia. Un laboratorio che punta a creare l'occasione per liberarsi dall'omologazione e vestire i 'nostri' panni.

Facile a dirsi, ma non così facile a realizzarsi, se da soli ci si incammina verso la ricerca. Ed è qui che entrano in gioco Simona e Carla che, ascoltando e osservando chi si affida a loro, scoprono e inventano insieme alla persona il modello, la stoffa, il colore più armonici. Sono attente, infatti, all'essenza custodita in un corpo e hanno studiato a lungo il progetto da cui nasce 'Sensumlab' proprio per onorare quella essenza, per valorizzare quel corpo che è sempre e comunque un racconto unico e che non solo merita attenzione e cura, ma certamente rifugge gli obblighi dei modelli in voga.

"Sensum - spiegano Carla Armillei e Simona Berardi che inaugurano il nuovo laboratorio, sabato 28 febbraio, a Roma in via Alipio 13 A, dalle 17 alle 22 - è un progetto creativo nato dalla presa di coscienza di un contemporaneo impersonale e saturo, in cui i rapporti piramidali non funzionano più e dove invece si rafforzano sistemi paralleli nei quali emerge la necessità degli individui di collaborare, mettendo in gioco le proprie capacità per arrivare ad un risultato condiviso".

"La filosofia di Sensum - evidenziano Carla e Simona - trova origine nel significato letterale del termine, teso a definire una parte dell’atto di visione dell’individuo. Ognuno di noi nel processo di osservazione, parte da un frammento del reale per poi mettere a fuoco l’insieme. Si inizia quindi dal materiale grezzo della visione che ha bisogno della percezione e dell’interpretazione personale per arrivare alla visione completa. Ciò afferma il valore del rapporto emozionale e di partecipazione dei singoli, assegnando all’empatia il ruolo chiave con il quale determinare la realtà".

E’ in questo contesto che nascono i laboratori Sensum: "Un luogo in cui - sottolineano le due donne - la partecipazione dell’individuo diventa fondamentale per creare un 'insieme' e dove i contenuti sono canalizzati attraverso un’estetica incentrata sul rapporto soggetto-oggetto. La 'moda' assume così il suo senso originario: 'proprio' ritmo, melodia, maniera, norma, regola, tempo".

Sensum, attraverso un laboratorio di serigrafia artigianale, una sartoria specializzata nella progettazione, taglio, confezione industriale e d'alta moda, e una sala posa "volta a suggellare questa preziosa miscela ,si pone come obiettivo la realizzazione di differenti progetti creativi di moda in un unico spazio, basati su regole di condivisione, collaborazione e reciprocità tra artisti e creativi di diversi settori, volti a favorire i valori intrinsechi del made in Italy e dell’artigianalità come principi di qualità, abbattendo così le regole dello spazio-tempo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza