cerca CERCA
Domenica 29 Maggio 2022
Aggiornato: 11:19
Temi caldi

Natale, salmone norvegese un alimento sano e sostenibile da portare a tavola

13 dicembre 2021 | 15.05
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Il salmone norvegese è un prodotto sano e sostenibile da portare a tavola nelle prossime festività natalizie, essendo molto apprezzato anche in Italia. Un valore importante, la salubrità di questo pesce, garantita dal marchio "Seafood From Norway" che rappresenta il simbolo di origine e qualità di tutti i prodotti ittici norvegesi sia pescati che allevati in maniera sostenibile nelle acque fredde e limpide della Norvegia, grazie all’esperienza secolare nella pesca e nella lavorazione del pesce unita alle tecnologie più moderne. Una particolarità del salmone norvegese è che è praticamente l’unico pesce che può essere consumato crudo senza bisogno di essere abbattuto precedentemente in quanto le procedure standard di produzione e alimentazione applicate dall’industria dell’acquacoltura norvegese garantisce, come dichiarato dall’Autorità Norvegese per la Sicurezza Alimentare, l’assoluta salute e qualità delle specie di salmonidi allevati in Norvegia.

È dunque sicuro mangiare il salmone d’allevamento crudo, come nel sushi, senza un precedente abbattimento. La Norvegia investe notevoli risorse nell’allevamento del salmone, risultato di un programma di selezione e moltiplicazione del tutto simile a quello da sempre usato in agricoltura da migliaia d’anni. Nel caso del salmone norvegese la parentela con i pesci catturati e allevati è ancora più stretta in quanto il pesce d’allevamento di oggi è solo alla trentesima generazione, è quindi ancora molto vicino ai suoi parenti selvatici. Il programma di allevamento si basa su un campione di quaranta stock di salmoni selvaggi provenienti dai migliori fiumi di Norvegia. Ogni allevamento, in Norvegia, è rigorosamente tenuto sotto controllo tramite un programma di ispezioni regolari e di analisi che hanno lo scopo di verificare lo stato di salute e la qualità dei pesci.

Controlli ed ispezioni sono eseguiti negli allevamenti, nelle strutture di produzione e sui mangimi destinati ai pesci. Un avanzato sistema di rintracciabilità consente di reperire informazioni sui pesci in relazione all’area di allevamento e al loro stato di salute. La Norvegia è stato uno dei primi paesi ad introdurre questo sistema come fattore chiave per la gestione di tutte le filiere alimentari e come mezzo per rafforzare la fiducia dei consumatori circa l’affidabilità dei prodotti. La sfida è quella di guadagnare la massima fiducia dei consumatori e del trade in modo che questi ultimi possano godere del piacere di consumare prodotti ittici norvegesi senza aver preoccupazioni sulla sicurezza del prodotto.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza