cerca CERCA
Mercoledì 29 Settembre 2021
Aggiornato: 00:01
Temi caldi

Mare: Nato-Cmre, pronti nuovi robot per la sorveglianza e sicurezza

10 luglio 2015 | 17.55
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Foto Nato-Cmre)

Arrivano nuovi robot per controllare i mari. Le tecnologie convenzionali per la sorveglianza passiva non riescono infatti facilmente a rilevare imbarcazioni veloci, che in genere hanno deboli segnature radar e non utilizzano il sistema di identificazione automatica Ais. Per risolvere questo problema, la Nato ed il Centro Nato per la Ricerca Marittima e la Sperimentazione (Cmre) hanno annunciato oggi di aver sviluppato il primo sistema completo di sorveglianza acustica sottomarina, costituito da robot in grado di navigare per lunghi periodi di tempo. Ed in futuro, assicurano, "la tecnologia potrà essere sfruttata all'interno di network complessi di monitoraggio di aree sensibili o d'interesse".

Il sistema realizzato dal Centro Nato per la ricerca marittima rientra nel progetto europeo Perseus (Protection of European BoRders and Seas through the IntElligent Use of SurveillanceErseus), tra i più significativi del Settimo Programma Quadro finanziato dalla Commissione Europea. Portabandiera del segmento dedicato a sviluppo e ricerca nella sicurezza marittima, il progetto Perseus è coordinato dall'azienda tecnologica spagnola Indra.

Nell'ambito di Perseus, che si è formalmente chiuso il 30 giugno scorso, scienziati e ingegneri del Cmre hanno ideato, sviluppato e dimostrato un sistema per la sorveglianza sottomarina passiva continua, in grado di elaborare i dati acquisiti e fornire risultati e allarmi in tempo reale.

"L'obiettivo -spiegano Nato e Cmre- è stato raggiunto integrando soluzioni tecnologiche innovative a bordo di piattaforme mobili senza pilota quali i Glider (veicoli autonomi sottomarini in grado di planare sott'acqua semplicemente mutando la distribuzione della massa interna) e i Wave Glider (veicoli autonomi di superficie, dotati di un sistema sommerso che, per muoversi, converte il moto ondoso in energia)".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza