cerca CERCA
Giovedì 29 Luglio 2021
Aggiornato: 21:01
Temi caldi

Navalny dimesso da ospedale Berlino

23 settembre 2020 | 09.24
LETTURA: 1 minuti

Secondo i medici è "possibile un recupero completo. Tuttavia, è ancora troppo presto per valutare i potenziali effetti a lungo termine del suo grave avvelenamento"

alternate text
(Foto Afp)

L'oppositore russo Alexei Navalny è stato dimesso ieri dall'ospedale di Berlino dove era ricoverato. Lo ha reso noto oggi lo stesso ospedale Charite, spiegando in un comunicato postato su Twitter che ''le condizioni del paziente sono migliorate a sufficienza per poter essere dimesso dalle cure ospedaliere''. Navalny è stato ricoverato per 32 giorni a Berlino, di cui 24 in terapia intensiva.

''Sulla base dei progressi del paziente e delle sue condizioni attuali, i medici curanti ritengono che sia possibile un recupero completo. Tuttavia, è ancora troppo presto per valutare i potenziali effetti a lungo termine del suo grave avvelenamento'', si legge in un comunicato diffuso dall'ospedale Charité.

''La decisione di rendere pubblici i dettagli delle condizioni del signor Navalny è stata presa dopo aver consultato il paziente e sua moglie'', prosegue la nota firmata dalla portavoce dell'ospedale tedesco, Manuela Zingl.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza