cerca CERCA
Domenica 26 Giugno 2022
Aggiornato: 07:12
Temi caldi

Nave Moskva, Usa: incrociatore colpito da missili Ucraina

15 aprile 2022 | 13.34
LETTURA: 2 minuti

A bordo si trovava un equipaggio composto da 500 persone

alternate text

Gli Stati Uniti ritengono che l'incrociatore Moskva, nave ammiraglia della flotta russa nel mar Nero, sia stato colpito da due missili ucraini. E' quanto afferma un alto funzionario del Pentagono, citato dai media internazionali. La Russia ha ammesso l'affondamento della nave, ma afferma che ciò è dovuto ad un incendio a bordo che ha provocato un'esplosione. Kiev ha rivendicato di aver colpito la nave con due missili Neptune di fabbricazione ucraina.

Leggi anche

Ci sarebbero vittime nell'affondamento della nave, secondo fonti dell'intelligence americana, secondo cui il loro numero non sarebbe chiaro. A bordo si trovava un equipaggio composto da 500 persone.

Secondo un noto oppositore russo, l'ex deputato della Duma di Stato Ilya Ponomarev, il numero dei marinai salvati "è stato di 58 persone su uno staff di 510". "Secondo i dati aggiornati, il numero dei marinai salvati della 'Moskva' è stato di 58 persone dello staff di 510", ha scritto Ponomarev su Facebook. In serata la Tass ha riferito che l'equipaggio dell'incrociatore Moskva è arrivato a Sebastopoli senza fornire il numero degli uomini sopravvissuti. Anche secondo fonti dell'intelligence americana, ci sarebbero vittime nell'affondamento dell'incrociatore, ma il loro numero non sarebbe chiaro.

Il comandante dell'incrociatore, Anton Kuprin, sarebbe morto nell'esplosione e il successivo incendio che hanno poi fatto affondare la nave, ammiraglia della flotta russa nel mar Nero, come ha riferito Anton Gerashchenko, consigliere del ministero ucraino dell'Interno, citato da Nexta tv. Kuprin era il comandante che diede l'ordine di bombardare l'isola dei Serpenti il primo giorno dell'invasione russa dell'Ucraina.

La Russia ha ammesso l'affondamento della nave, ma sostiene sia dovuto ad un incendio a bordo, seguito da un'esplosione, e non ha fornito alcuna informazione sul numero dei morti a bordo.

Da parte loro gli Usa non credono che l'incrociatore russo Moskva trasportasse armi nucleari al momento del suo affondamento, stando all'ultima valutazione dell'intelligence statunitense, secondo quanto riferito alla Cnn da due alti funzionari statunitensi. L'intelligence statunitense non ha identificato un corrispondente movimento di armi nucleari. Inoltre, dato che il Moskva è un incrociatore per la difesa aerea, posizionare armi nucleari a bordo sarebbe "particolarmente insolito", hanno fatto sapere gli Usa.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza