cerca CERCA
Mercoledì 08 Dicembre 2021
Aggiornato: 00:34
Temi caldi

Basket: Nba, Belinelli firma 6 punti e San Antonio passa a Miami

01 aprile 2015 | 10.22
LETTURA: 3 minuti

La squadra di Gregg Popovich, alle tredicesima vittoria nelle ultime 16 partite, non deve faticare più di tanto per avere la meglio 95-81, grazie anche all'importante contributo di Kawhi Leonard (22 punti e 9 rimbalzi) e Tim Duncan (12 punti e 11 rimbalzi e 3 stoppate)

alternate text
Marco Belinelli(Infophoto)INFOPHOTO

I San Antonio Spurs (48-26) confermano il loro ottimo momento di forma andando a vincere in trasferta sul campo dei Miami Heat (34-40), in un match che è stato la riedizione delle finali Nba del 2013 (successo Heat) e del 2014 (rivincita Spurs). La franchigia della Florida però dalle Finals 2014 ha perso un certo LeBron James, tornato a Cleveland e anche Chris Bosh, fermato per dei coaguli di sangue in un polmone che lo terranno lontano dal parquet fino all'inizio della prossima stagione.

La squadra di Gregg Popovich, alle tredicesima vittoria nelle ultime 16 partite, non deve quindi faticare più di tanto per avere la meglio per 95-81, grazie all'importante contributo di Kawhi Leonard (22 punti e 9 rimbalzi) e Tim Duncan (12 punti e 11 rimbalzi e 3 stoppate). Marco Belinelli, davanti agli occhi della tifosa d'eccezione Sara Errani, parte dalla panchina e gioca 23 minuti, firmando 6 punti con due triple e aggiungendo 2 rimbalzi e 2 assist.

I Golden State Warriors (61-13) si impongono in trasferta allo Staples Center di Los Angeles contro i Clippers (49-26) per 110-106. La squadra con il miglior record di tutta la Nba è trascinata ancora una volta dagli 'splash brothers' Stephen Curry (27 punti e 4 assist) e Klay Thompson (25 punti e 8 rimbalzi). Ai Clippers non bastano le eccellenti performance di Blake Griffin (40 punti, 12 rimbalzi e 5 assist) e Chris Paul (27 punti e 9 assist).

Fondamentale successo per 111-106 dei Brooklyn Nets (33-40) sugli Indiana Pacers (32-42) nella corsa per gli ultimi posti ai play-off nella Eastern Conference. Al Barclays Center i Nets si impongono grazie alla serata di vena del trio composto da Brook Lopez (24 punti e 11 rimbalzi), Joe Johnson (21 punti e 6 rimbalzi) e Alan Anderson (20 punti). Indiana lotta punto a punto ma deve alzare bandiera bianca nonostante i 28 punti di George Hill. Infine successo casalingo dei Detroit Pistons (29-45) sugli Atlanta Hawks (56-19) con il punteggio di 105-95. Per la franchigia del Michigan sugli scudi Andre Drummond (22 punti e 13 rimbalzi) e Reggie Jackson (12 punti e 11 assist) a referto con due doppie doppie. Per gli Hawks, già sicuri della prima testa di serie nella Eastern Conference per i prossimi play-off, il top scorer è l'ex Biella Thabo Sefolosha a quota 19.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza