cerca CERCA
Lunedì 05 Dicembre 2022
Aggiornato: 09:49
Temi caldi

Basket: Nba, Gallinari firma 32 punti e Denver vince a New Orleans

18 novembre 2015 | 11.35
LETTURA: 4 minuti

alternate text
Danilo Gallinari - INFOPHOTO

Con un Danilo Gallinari formato All Star Game i Denver Nuggets (6-5) si impongono in trasferta sul campo dei New Orleans Pelicans (1-10) con il punteggio di 115-98. L'ex Olimpia Milano firma 32 punti, il suo massimo stagionale tirando con un ottimo 12/19 dal campo, a cui aggiunge 8 rimbalzi e 8 assist. Per la franchigia del Colorado buone prove anche per Will Barton (17 punti e 7 rimbalzi) e Jameer Nelson (16 punti, 4 rimbalzi e 4 assist). Oltre alla sconfitta New Orleans New Orleans perde anche il suo leader Anthony Davis costretto a lasciare il campo dopo solo 6 minuti per un problema alla spalla sinistra.

Primo successo casalingo per i Brooklyn (2-9) che batte 90-88 gli Atlanta Hawks (8-5). Per i Nets, che concedono solo 4 minuti sul parquet ad Andrea Bargnani (0 punti con 0/1 al tiro), grande prova di Brook Lopez (24 punti e 10 rimbalzi) ben supportato da Thaddeus Young (16 punti, 11 rimbalzi e 5 recuperi) e Jarrett Jack (14 punti e 8 assist). Ai 'falchi' non basta un Al Horford da 18 punti.

Continua senza sconfitte il cammino dei Golden State Warriors (12-0) che si impongono sul parquet amico della Oracle Arena per 115-110 ai Toronto Raptors (7-5). A trascinare i campioni Nba in carica ancora una volta Stephen Curry a referto con 37 punti (13/23 dal campo) e 9 assist. A rendere un po' meno stratosferica la performance del prodotto di Davidson 7 palle perse. In doppia cifra anche Klay Thompson (19 punti) e Andrew Bogut (13 punti). Per i canadese non sono sufficienti i 28 punti a testa delle 'guardie' Kyle Lowry e DeMar DeRozan.

Sorprendente passo falso dei Cleveland Cavaliers (8-3) fermati 104-99 a Detroit dai Pistons (6-5), trascinati dalla prova dominante sotto canestro di Andre Drummond (25 punti e 18 rimbalzi) e da un eccellente Reggie Jackson (23 punti e 12 assist). Ai Cavs non basta il solito contributo di LeBron James a referto con 30 punti.

La tripla doppia di Hassan Whiteside (22 punti, 14 rimbalzi e 10 stoppate) non serve ai Miami Heat (6-4) ad evitare il ko casalingo contro i Minnesota Timberwolves (5-6) che passano 103-91 all'American Airlines Arena. Minnesota ringrazia le ottime prestazioni di Andrew Wiggins (24 punti), Karl Anthony Towns (14 punti e 14 rimbalzi) e Zach LaVine (17 punti).

La miglior prova stagionale del 'rookie' Kristaps Porzingins (29 punti e 11 rimbalzi) è decisiva nel successo dei New York Knicks (6-6) che superano 102-94 al Madison Square Garden Charlotte (5-6). Agli Hornets non basta un ottimo Kemba Walker che segna 31 punti. Infine successo per 115-86 dei Washington Wizards (5-4) sui Milwaukee Bucks (5-6) condotti alla vittoria dai 19 punti, 9 assist e 6 rimbalzi di John Wall.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza