cerca CERCA
Mercoledì 25 Maggio 2022
Aggiornato: 06:04
Temi caldi

Basket: Nba, Spurs ko con Portland e Bulls mettono al tappeto Memphis

20 dicembre 2014 | 10.01
LETTURA: 5 minuti

Sconfitta all'AT&T Center per i detentori dell'anello superati all'overtime 129-119 dai Trail Blazers, 10 punti e 32 minuti in campo per Belinelli. Chicago si impone 103-97 al FedEx Forum contro i Grizzlies. Dieci punti per Gallinari e Nuggets piegano 109-106 i Clippers

alternate text
Damian Lillard (Infophoto)

Ancora un ko per i campioni Nba di San Antonio (17-10 in stagione) che all'AT&T Center cedono all'overtime 129-119 contro Portland. Per i Trail Blazers una rivincita della semifinale di Western Conference dello scorso anno quando si inchinarono alla franchigia guidata da Gregg Popovich per 4-1 nella serie. All'intervallo lungo San Antonio è avanti 46-44, nei due successivi quarti le due squadre si equivalgono e prima della sirena, con i padroni di casa avanti +2, a 1''9 dalla fine è Damian Lillard a schiacciare a canestro riportando in parità la sfida.

Equilibrio che rimane nel primo overtime che si chiude 7-7 e nel successivo, 8-8, ma gli Spurs cedono di schianto nel terzo 17-7. A pesare sul successo esterno di Portland i canestri pesanti di Lillard, 43 punti per lui, 6 assist e 3 rimbalzi; 32 punti e 16popovich rimbalzi invece per LaMarcus Aldridge. Resta l'amaro in bocca a San Antonio nonostante la doppia doppia del solito Tim Duncan, 32 punti e 10 rimbalzi, 27 punti e 10 rimbalzi per Danny Green, in campo per 32 minuti Marco Belinelli autore di 10 punti e 3 rimbalzi.

Fermano la corsa di Memphis, sei vittorie consecutive (21-5), i Chicago Bulls (17-9) che si impongono 103-97 al FedEx Forum. Sfida che all'intervallo lungo vedeva i Bulls avanti 51-43. Si decide tutto nel finale di gara, sul 99-97 per i Bulls, con 13''8 ancora da giocare, sono E'Twaun Moore e Jimmy Butler a chiudere il discorso con due canestri pesantissimi.

A regalare il successo in trasferta a Chicago è Jimmy Butler, autore di 31 punti, e Nikola Mirotic, 27; 13 rimbalzi e 10 canestri per Joakim Noah. Per la franchigia di Chicago da segnalare anche le assenze pesanti della guardia Derrick Rose e di Taj Gibson. I migliori di Memphis sono Mike Conley, 21 punti, e lo sloveno Beno Udrih, 15. Negli altri incontri disputati nella notte Cleveland (15-10) piega 95-91 i Brooklyn Nets (10-15), a regalare il successo esterno sul parquet della Quicken Loans Arena i 22 punti a referto di LeBron James, 22 punti, Mike Miller, 21. Ma il più prolifico sotto canestro è il giocatore dei Nets Joe Johnson, 26.

Ko in casa per i Lakers, la franchigia di Los Angeles cede a Oklahoma City 104-103. A decidere la sfida dello Staples Center a 38'' dalla sirena Jeremy Lin, a nulla servono i due punti finali di Kobe Bryant. Per i Thunder (13-14) risultato importante nella tana dei Lakers (8-18), giornata no per Bryant, per lui solo 9 punti e 8 rimbalzi. Il migliore dei Thunder è Russel Westbrook, 31 punti e 10 assit, 25 punti per Reggie Jackson. Per Los Angeles 18 punti di Ed Davis. Ancora un ko per i Pistons di Gigi Datome superati 110-100 dai Toronto Raptors. Per Toronto (21-6), 17 punti per Jonas Valanciunas, notte fonda invece per la franchigia di Detroit (5-22) al 12esimo ko consecutivo in casa.

Sorride Danilo Gallinari e i suoi Nuggets (11-15) che al Pepsi Center piegano 109-106 i Los Angeles Clippers, il giocatore italiano mette a segno il canestro della sicurezza a pochi secondi dalla sirena. Per il 'Gallo' 24 minuti in campo e 10 canestri, tre rimbalzi e due assist.

Partita complicata per Denver che all'intervallo lungo era avanti 59-43 ma che ha rischiato di gettare al vento tutto con uno sciagurato terzo quarto, 12-31, e un recupero 38-32 nell'ultimo parziale. Sugli scudi per i Nuggets Nate Robinson, 20 punti, e Wilson Chandler, 16. I migliori dei Clippers (18-8) sono Blake Griffin, 32 punti e 12 rimbalzi, seguito da Jamal Crawford, 20 punti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza