cerca CERCA
Giovedì 19 Maggio 2022
Aggiornato: 23:11
Temi caldi

Basket: Nba, successo per Cavs e Hawks, Warriors ko con i Pacers

23 febbraio 2015 | 12.27
LETTURA: 3 minuti

LeBron James porta al successo Cleveland e diventa il 22esimo miglior marcatore di sempre, per New York 11 punti di Bargnani. Sconfitte per i Celtics di Datome e i Nuggets di Gallinari

alternate text
LeBron James (Infophoto) - INFOPHOTO

Sedicesimo successo nelle ultime 18 gare giocate per Cleveland che nella notte Nba vince in trasferta, sul parquet del Madison Square Garden, 101-83 coi New York Knicks. Il migliore dei Cavaliers (35-22 in stagione) sono LeBron James e Kyrie Irving con 18 punti a testa mentre J.R. Smith ne mette a referto 17. Con gli ultimi punti 'King' LeBron sale al 22esimo posto nella classifica dei giocatori di tutti i tempi con 24.833 punti superando Allen Iverson.

A dare il suo contributo ai Cavs anche Kevin Love, doppia doppia con 16 punti e altrettanti rimbalzi. Per quanto riguarda gli Knicks (10-45) il migliore è Langston Galloway con 13 punti e 6 rimbalzi, dà il suo contributo Andrea Bargnani in campo per 28' e autore di 11 punti e 5 assist.

Tornano al successo gli Atlanta Hawks che superano 97-86 i Milwaukee Bucks confermandosi leader della Eastern Conference con 44 successi e 12 sconfitte. A decidere la sfida del BMO Harris Bradley Center Paul Millsap, 23 punti e 16 rimbalzi, che riporta al successo i suoi dopo tre sconfitte. Gara mai in discussione con gli Hawks che mettono subito in ghiaccio la gara arrivando all'intervallo lungo in vantaggio 48-35. In doppia cifra anche Kyle Korver, 12 punti, tra cui 3 triple nell'ultimo quarto, 15 punti per Al Horford. Per i Bucks (31-24) i migliori sotto canestro sono Giannis Antetokounmpo e Khris Middleton con 19 punti.

Serata da dimenticare per i Golden State Warriors, la squadra leader della Western Conference si deve arrendere agli Indiana Pacers 104-98. A firmare il successo della franchigia guidata da Frank Vogel i 30 punti di Rodney Stuckey, per i Pacers (23-33), si tratta del terzo successo consecutivo. Sui Warriors (43-10) pesa l'assenza di Stephen Curry.

Perdono i Denver Nuggets (20-35) di Danilo Gallinari ko 119-94 contro gli Oklahoma City Thunder. A firmare il sesto successo consecutivo di Oklahoma City (31-25) è Russell Westbrook con 21 punti e 17 assist. Per i Nuggets, che hanno dovuto fare a meno di Kevin Durant, 17 punti di Ty Lawson, 16 per Gallinari in campo per 19 minuti.

Deve assistere dalla panchina alla sconfitta della sua nuova squadra, i Celtics, Gigi Datome. Allo Staples Center di Los Angeles Boston (20-33) viene superato 118-111 dai Lakers ai tempi supplementari. I californiani pongono fine a una serie di 7 sconfitte consecutive (14-41) grazie ai canestri di Jeremy Lin, 25, e Wesley Johnson, 22, decisivo il primo overtime, finito 12-5 per i padroni di casa. Per i Celtics 22 punti di Jae Crowder, 21 per Isaiah Thomas.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza