cerca CERCA
Venerdì 24 Giugno 2022
Aggiornato: 00:26
Temi caldi

Negli ultimi anni l'università non attrae tanto i giovani

21 febbraio 2014 | 13.40
LETTURA: 1 minuti

alternate text

Roma, 21 feb. (Labitalia) - "Negli ultimi anni si è ridotta la capacità dell'università di attrarre giovani. Il tasso di passaggio (ovvero il rapporto percentuale tra immatricolati all'ateneo e diplomati di scuola secondaria superiore dell'anno scolastico precedente) è sceso al 58,2% nell'anno accademico 2011-2012 dal 73% del 2003-2004, anno di avvio della riforma dei cicli accademici".

Lo evidenzia, si legge sull'ultimo numero del 'Il Giornale delle Partite Iva' il rapporto Istat-ministero del Lavoro che sottolinea come fra coloro che hanno conseguito una laurea nel 2007, nel 2011 risultino occupati quasi sette laureati di primo livello su dieci, otto su dieci in corsi di laurea specialistica-magistrale biennale, e sette su dieci con laurea a ciclo unico. Trovare un impiego dopo la laurea è più difficile per i laureati che vivono abitualmente nel Mezzogiorno e per le donne.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza