cerca CERCA
Sabato 03 Dicembre 2022
Aggiornato: 00:07
Temi caldi

'Ti odio, ti...'

Niente caffè a letto? Ti lascio! Dall'Arabia agli Usa, le leggi più assurde sul divorzio

24 ottobre 2015 | 12.52
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Infophoto)

Divorziare non è mai piacevole, soprattutto se il paese in cui vi siete sposati non lo prevede, come nelle Filippine. Nel resto del mondo, invece, la procedura di divorzio è pratica diffusa, tanto da aver dato vita a leggi davvero singolari, come riporta 'Metro Uk' che dall'Arabia Saudita agli Stati Uniti, ha raccolto le più bizzarre. Del resto, paese che vai, legge che trovi.

Sapevate, ad esempio che a Hong Kong è legale uccidere il marito se la moglie lo coglie in flagrante con un'altra donna? Per sbarazzarsi del fedifrago però, non si possono utilizzare armi, ma sono le mani. In Arabia Saudita, invece, non saper fare il caffè può costare il divorzio al marito, a meno che non lo prepari fresco ogni mattina.

Tuttavia, in Samoa al sesso forte può andare anche peggio. La donna è autorizzata chiedere il divorzio se la sua dolce metà dimentica il giorno del suo compleanno. Immaginate se una legge simile entrasse in vigore nel resto del mondo, probabilmente metà della popolazione maschile si ritroverebbe single. In Scozia, fino al 1939 invece, a una donna bastava dormire con un uomo una sola notte per obbligarlo a sposarla, mentre non andare d'accordo con la propria suocera è tuttora un valido motivo per una donna del Kansas per chiedere il divorzio.

Se nel Delaware, Stati Uniti, invece, vi siete sposati per scommessa o per sfida, potete tranquillamente ottenere l'annullamento, mentre in Kuwait un uomo sposato, che guarda in modo sensuale un animale di sesso femminile, rischia il carcere. Anche litigare nel weekend può essere causa di divorzio, se si vive in Colorado e Hartford, dove una vecchia legge prevede che il marito possa finire addirittura in manette se rimprovera la moglie di domenica. Dopotutto, è un giorno festivo.

In Australia, infine, la legge sul divorzio è esemplare: se una donna aborigena vuole separarsi dal marito può provare a persuaderlo oppure, se quest'ultimo dovesse rifiutarsi di concedere il divorzio, lei può risposarsi, e il matrimonio attuale metterebbe fine al precedente vincolo. Semplice, come cambiare un paio di scarpe troppo strette.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza