cerca CERCA
Lunedì 25 Ottobre 2021
Aggiornato: 13:43
Temi caldi

Champions

Niente 'remuntada' per il Barça, la Juve sbarca in semifinale

20 aprile 2017 | 09.20
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(foto dal profilo Twitter della Juventus)

L'impresa è compiuta, la soddisfazione immensa. Nonostante un agguerrito Barcellona, pronto a replicare la clamorosa 'remuntada' compiuta contro i parigini del Paris Saint Germain e nonostante al Camp Nou sia finita 0-0. La Juventus non è il PSG e ha deciso di non piegarsi ieri sera di fronte ai catalani. Al contrario, sembra aver scritto una delle pagine più belle della sua storia, aggiudicandosi la qualificazione alla semifinale di Champions League.

Gli 11 di Allegri hanno giocato con destrezza. Una partita di "grande lucidità e freddezza" come aveva auspicato il tecnico bianconero alla vigilia, e come è stato in campo, dove la Juve è riuscita a frenare la rabbia blaugrana, uscendo a testa alta. E a nulla sono servite le parole di Luis Enrique per caricare i suoi: "Non c'è bisogno di segnare 4 gol, stavolta ne bastano 3" aveva profetizzato il tecnico blaugrana, che ieri deve essere crollato, vedendo sfumati i piani dei catalani di rivivere un'altra serata storica.

Non hanno perso il controllo Chiellini e Bonucci, dimostrando di saper arrivare fino alla fine con precisione e lucidità, così come Dybala e Buffon, che per due volte è riuscito a evitare la catastrofe mettendo a segno due parate. Il 4-3-3 del Barcellona non è riuscito a pungere la Juventus, che si è difesa con ordine chiudendo una gara perfetta pur senza reti. Ora i bianconeri dovranno sfidare una tra le tre rivali più forti d'Europa, Real Madrid, Atletico e Monaco e chissà se il futuro non riservi loro un altro momento glorioso come quello di stanotte.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza